Giornata internazionale del bacio – 6 luglio

Vi piace baciare? Volete vivere più sani, più felici e più a lungo? Allora il 6 luglio è il giorno che vi piacerà di più.
Baci - non solo per il Principe Azzurro
Vi piace baciare? Allora prendete la palla al balzo, perché il 6 luglio si festeggia la Giornata internazionale del bacio. Nacque nel 1990 dalla Giornata Nazionale Britannica del Bacio, che celebrava non solo la passione e l'amore, ma anche il divertimento del bacio stesso. I baci hanno sempre affascinato le persone. Ecco perché compaiono in molte fiabe e sono sempre divini. Ad esempio quando il ranocchio baciato si trasforma in un principe. O con la Bella Addormentata e Biancaneve, che vengono riportate in vita con un bacio. Ma naturalmente anche i baci affettuosi sono un elisir assoluto di vita.
Allora: let’s kiss? Beh, è una buona idea per le coppie che vivono insieme. Tuttavia, se Corona è ancora in agguato sullo sfondo, sarebbe più consigliabile che gli «altri» si limitassero a baci d’aria, baci virtuali, emojis o baci al telefono. Se si combina questo con i fiori ... allora, sì, questo giorno sarà davvero molto perfetto.
Fatti su baci, bacetti & Cie
Siate onesti: quante volte vi baciate? Probabilmente spesso. Naturalmente non sempre solo per amore, bensì anche per amicizia, tenerezza, abitudine, partecipazione o semplicemente così. Viviamo in una cultura, dove i baci si sommano abbastanza velocemente. Al massimo ci si chiede se bisogna iniziare da destra o da sinistra e se i baci sono due o tre. Beh, almeno alla prima domanda hanno risposto gli scienziati. Perché è ormai chiaro che due terzi delle persone baciano inclinando la testa verso destra e che passiamo più di 76 giorni a baciare nel corso di 70 anni di vita. Inoltre, il bacio erotico è considerato un indicatore nell’individuazione di un potenziale partner per la vita: se c’è concordanza tra i «messaggeri chimici», ci sarà compatibilità anche tra i sistemi immunitari dei due individui in questione, che si troveranno simpatici.
Infine, ma non meno importante, tra due persone che si baciano si crea un’intesa spirituale che rende felici. Fiori e baci hanno davvero molto in comune. Entrambi rendono felice, dicono più di tante parole e sono lingue che tutti capiscono.
Hollywood e la «legge sul bacio»
Non sappiamo chi sia stato a dare il primo bacio e a chi. Ma baciare è ormai un’espressione talmente amata, che non finisce mai di «saziarci» nemmeno nei film. Ma non è sempre stato così facile come oggi. Perché dal 1930 al 1967 a Hollywood vigeva il cosiddetto Hays Code che perseguiva lo scopo di tutelare la morale nei film e proibiva non soltanto i baci «estremamente sensuali», bensì anche abbracci, pose e gesti provocanti e limitava la durata massima del bacio a 3 secondi. In posizione orizzontale i baci erano perfino del tutto proibiti. E nelle scene che si svolgevano a letto, la coppia poteva rimanere coricata solo se uno dei due teneva un piede sul pavimento.
Nonostante tutti i divieti, Hollywood non poteva naturalmente rinunciare completamente all’erotismo. E secondo un’inchiesta Gallup, il più erotico dei baci cinematografici risale proprio a quel periodo. Si qualifica infatti al primo posto nella classifica in questione il bacio tra Clark Gable e Vivien Leigh in «Via col vento».

Regali floreali affettuosi

Flower Kiss
A partire da CHF 69.00
Star dell'estate
A partire da CHF 65.00
I Love You
A partire da CHF 82.00
Piccola perla di rose
A partire da CHF 79.00
Questo è James (Monstera)
24h
Questo è James (Monstera)
A partire da CHF 129.00
Mostrare tutti

Altre emozionanti giornate fiorite