Login

Per effettuare il login, vi preghiamo di immettere il vostro indirizzo e-mail e la vostra password, quindi cliccare su Login.

Se avete dimenticato la vostra password, vogliate cliccare qui per favore.

MyFleurop: i vostri vantaggi!

MyFleurop è il Club Clienti di Fleurop grazie al quale potete approfittare di allettanti vantaggi:

  • Iscrizione gratuita
  • Registrazione semplice tramite indirizzo e-mail
  • 50 punti MyFleurop come premio di benvenuto
  • Raccolta di punti MyFleurop su tutti i canali di vendita Fleurop
  • Ordinazione di fiori più conveniente
  • Allettanti premi
  • Sorprendenti offerte speciali ed eventi
  • Ordinazione semplificata e più veloce grazie agli indirizzi memorizzati
  • Servizio di promemoria per le date importanti
  • Conto punti semplice e trasparente

Consigli per la cura



Ogni giorno i fioristi di Fleurop lavorano con passione affinché i fiori recisi e le piante dei loro negozi abbiano tutti i requisiti per "durare a lungo".
Eccovi i più importanti trucchi e suggerimenti degli esperti.

Fleurop & i fiori recisi: dos e don'ts

Dos

  • Mettere il mazzo nel vaso senza slegarlo

  • Praticare un taglio obliquo all'estremità dei gambi con un coltello affilato

  • Scegliere un vaso pulito, di dimensioni adeguate

  • Riempire il vaso d'acqua fresca

  • Aggiungere all'acqua del prodotto di conservazione

  • Ogni giorno aggiungere acqua o cambiarla

  • Collocare i fiori in un luogo fresco

  • Regole generali per il trasporto: avvolgere i gambi in imballaggio umido

  • Trasporto sotto zero: avvolgere i fiori nella carta (1 strato di carta per ogni grado sotto zero)

Don'ts

  • NON tagliare MAI il laccio dei mazzi legati

  • NON tagliare MAI i gambi con le forbici

  • NON lasciare MAI i fiori senz'acqua per più di 15 min. circa.

  • NON riempire MAI il vaso di acqua gelata (usare invece acqua fresca)

  • NON mettere MAI nell'acqua zucchero, aspirina o simili

  • NON esporre MAI il vaso al sole diretto o collocarlo vicino ai caloriferi

  • NON mettere MAI i fiori dietro ai vetri delle finestre

  • NON mettere MAI i fiori vicino alla frutta

  • NON lasciare MAI i fiori nell'auto esposta al sole

  • NON esporre i fiori alle correnti d'aria

  • NON esporre i fiori al getto d'aria diretto del condizionatore

  • Se le temperature sono sotto zero, NON trasportare MAI i fiori senza un idoneo imballaggio


Verso l'alto

Fleurop & i mazzi di fiori: come averne cura

Per poter ammirare il più a lungo possibile un mazzo di fiori Fleurop, vi consigliamo di far tesoro dei seguenti suggerimenti:

  • Non tagliate mai il laccio che lega il mazzo. In questo modo i fiori si conservano più a lungo e si mantiene la composizione originale.

  • Con ogni mazzo di fiori Fleurop fornisce il nutrimento adeguato. Aggiungetelo all'acqua fresca nel vaso.

  • Scegliete un vaso di dimensioni adatte affinché i gambi siano immersi nell'acqua fino al laccio. Regola generale: l'altezza del vaso dev'essere pari a un terzo dell'altezza totale del mazzo.

  • Togliete le foglie a contatto con l'acqua.

  • Collocate il vaso in un luogo possibilmente fresco, al riparo dalle correnti d'aria. Se di giorno ciò non fosse possibile, almeno di notte, sistemate il vostro mazzo in un luogo fresco.

  • Evitate di sistemare i fiori in pieno sole, vicino ai termosifoni o alla frutta, o dietro ai vetri delle finestre.

  • Controllate ogni giorno il livello dell'acqua e aggiungetene se necessario.

  • Eliminate i singoli fiori appassiti, perché accelerano il naturale processo di avvizzimento di tutto il mazzo.

  • Se avete ricevuto il vostro mazzo da un fiorista Fleurop, i fiori saranno certamente tagliati ad arte per assorbire l'acqua rapidamente e in modo adeguato. Potete prolungare la vita dei fiori recisi, se dopo qualche giorno accorciate i gambi con un coltello affilato (non le forbici!), praticando un taglio obliquo.


Disponibili presso Fleurop o dal fiorista. Ordinare i mazzi di fiori qui


Verso l'alto

Fleurop & i fiori recisi: come averne cura

Eccovi i consigli degli esperti Fleurop per far durare più a lungo i vostri fiori recisi:

  • I fiori dei fioristi Fleurop vengono venduti o consegnati bell'e pronti per essere messi nel vaso.

  • Se invece ricevete fiori non preparati in precedenza, prima di metterli in acqua, togliete le foglie basse, i germogli laterali superflui, il fogliame in eccesso e le foglie e i fiori danneggiati.

  • Con un coltello affilato (mai le forbici!) praticate un taglio obliquo all'estremità dei gambi.

  • Scegliete un vaso pulito e abbastanza alto. Di norma un terzo dei gambi dovrebbe essere immerso in acqua.

  • Riempite il vaso di acqua fresca (mai gelata).

  • Aggiungete il prodotto di conservazione all'acqua. Non usate mai zucchero o altro. Lo zucchero in particolare accelera il processo di putrefazione.

  • Collocate il vaso coi fiori in un luogo possibilmente fresco, al riparo dalle correnti d'aria. Se di giorno ciò non fosse possibile, almeno di notte, sistemate i vostri fiori in un luogo fresco.

  • Evitate di sistemare i fiori in pieno sole, vicino ai termosifoni o alla frutta, o dietro ai vetri delle finestre.

  • Se avete aggiunto all'acqua un prodotto di conservazione, aggiungete acqua ogni giorno.

  • Se non avete aggiunto il prodotto di conservazione all'acqua, cambiate l'acqua tutti i giorni.

  • Al cambio dell'acqua accorciate i gambi e pulite il vaso.
    A proposito di pulizia del vaso: il vaso dev'essere assolutamente privo di germi e di residui di detersivo. Perciò, se possibile, lavate i vasi - p. e. quelli di Fleurop - in lavastoviglie. Un piccolo trucco: le compresse effervescenti Kukident o Corega Tabs vanno altrettanto bene. Basta mettere una compressa nel vaso con dell'acqua, lasciare agire per tutta la notte e sciacquare.

Disponibili presso Fleurop o dal fiorista. Ordinare i fiori qui


Verso l'alto

Fleurop & i fiori recisi: i trucchi per fiori "a testa alta"

Se i fiori recisi si afflosciano o lasciano cadere la "testa", non avvilitevi: Fleurop vi svela un paio di trucchi.

  • Per stimolare l'assorbimento dell'acqua, dopo aver spuntato i fiori con un coltello affilato, immergeteli per 5-15 cm (a seconda della lunghezza dei gambi) prima in acqua calda a 50-60°C e subito dopo in acqua tiepida.

  • Se i fiori recisi lasciano cadere il capo, può essere utile avvolgerli ben stretti nella carta e tenerli così per qualche ora, facendo attenzione a non bagnare la carta per evitare macchie su foglie e fiori delicati.

  • Utilizzate assieme, le due misure sopra descritte sono particolarmente efficaci.


Verso l'alto

Fleurop & gli alberelli d'ulivo: come averne cura

Prima di tutto va premesso che gli alberelli d'ulivo non sono piante d'appartamento, bensì da terrazzo o da balcone. Non resistono però al gelo, per cui d'inverno vanno tenuti in casa, in un luogo fresco ed esposto alla luce, a una temperatura minima di 2 e massima di 8 gradi Celsius. A partire dalla primavera (fino alla fine di luglio), gli alberelli di ulivo devono essere concimati periodicamente. Non richiedono invece troppa acqua. Ogni tanto sarà opportuno lasciar asciugare la terra tra un'innaffiatura e l'altra. Non amano affatto i ristagni d'acqua, quindi si dovrebbe scegliere un tipo di terra ben drenante. L'ubicazione? Essendo una tipica pianta del sud, l'ulivo predilige una posizione luminosa, soleggiata e possibilmente calda.


Verso l'alto

Fleurop & le rose: come averne cura

In tutto il mondo le rose sono i fiori più amati. Eccovi i consigli dei professionisti Fleurop per farle durare a lungo.

  • Le rose dei fioristi Fleurop vengono vendute o consegnate bell'e pronte per essere messe nel vaso.

  • Se invece le rose non sono state precedentemente preparate, togliete tutte le foglie che verrebbero a contatto con l'acqua.

  • Spuntate i gambi con un coltello affilato (mai le forbici!), praticando un lungo taglio obliquo.

  • Scegliete un vaso pulito e abbastanza alto. Le rose devono essere immerse nell'acqua fino a metà gambo.

  • Disponete i fiori in un vaso riempito d'acqua fresca (mai gelata).

  • Aggiungete all'acqua il prodotto di conservazione. Non usate mai zucchero o altro. Lo zucchero in particolare accelera il processo di putrefazione.

  • Collocate il vaso coi fiori in un luogo possibilmente fresco, al riparo dalle correnti d'aria. Se di giorno ciò non fosse possibile, almeno di notte, sistemate le vostre rose in un luogo fresco.

  • Evitate di sistemare i fiori in pieno sole, vicino ai termosifoni o alla frutta, o dietro ai vetri delle finestre.

  • Se avete aggiunto all'acqua il prodotto di conservazione, ogni giorno aggiungete acqua nel vaso.

  • Se non avete aggiunto il prodotto di conservazione, cambiate l'acqua tutti i giorni.

  • Al cambio dell'acqua spuntate le rose e pulite il vaso.

A proposito di pulizia del vaso: il vaso dev'essere assolutamente privo di germi e di residui di detersivo. Perciò, se possibile, lavate i vasi - p. e. quelli di Fleurop - in lavastoviglie. Un piccolo trucco: le compresse effervescenti Kukident o Corega Tabs vanno altrettanto bene. Basta mettere una compressa nel vaso con dell'acqua, lasciare agire per tutta la notte e sciacquare.

Disponibile presso Fleurop e negozi di fiori durante tutto l'anno. Ordinare le rose qui

Più informazioni in tema di rose


Verso l'alto

Fleurop & gli alberi di Natale: come averne cura

Sempre più persone in Svizzera scelgono l'albero di Natale. Con i consigli giusti vi aiutiamo a conservarlo il più a lungo possibile:

  • L'albero di Natale preferito in Svizzera è l'abete di Nordmann. È il più caro, ma perde pochissimi aghi e si mantiene più a lungo. L'abete rosso e l'abete bianco perdono più in fretta gli aghi, il secondo un po' meno del primo, ma vantano da noi la più lunga tradizione come albero di Natale.
    Più chiara è la sezione di taglio al momento dell'acquisto, tanto più fresco è l'albero.
    Fino al momento dell'allestimento, l'abete dovrebbe essere conservato in un luogo fresco, con l'estremità del tronco immersa in un secchio d'acqua.
    Prima di addobbarlo, bisogna abituare gradualmente l'albero alla temperatura ambiente lasciandolo in piedi almeno per mezza giornata in un locale fresco (o in garage).
    In casa collocare l'albero lontano da stufe e caloriferi e - se lo si decora con le candele - lontano da arredi facilmente infiammabili.
    Utilizzate un supporto per alberi di Natale con serbatoio d'acqua e aggiungete all'acqua un nutrimento per fiori recisi. 
    Spruzzare spesso l'albero con acqua servendosi di un nebulizzatore.

Se scegliete un alberello di Natale in vaso con le radici, come quelli di Fleurop, passate le festività, non trasferitelo subito dal bel calduccio del soggiorno in giardino, ma abituatelo gradualmente alle temperature più fredde e conservatelo protetto, p. e. sul balcone, fino a primavera. Dopodiché potrà essere trapiantato in giardino o in un vaso più grande.

Disponibili presso Fleurop o dal fiorista da metà novembre a Natale. Ordinare alberelli di Natale vivi, già decorati e in vaso, qui.


Verso l'alto

Fleurop & le amarillidi (fiori recisi): come averne cura

La bellezza quasi inverosimile dell'amarillide affascina sempre più persone. Non da ultimo per il fatto che ormai le amarillidi sono disponibili nei colori più svariati: dal rosso cupo, al bordeaux, al rosa fino al salmone, al color vaniglia o al bianco. E ci sono perfino le varianti bicolori. Eccovi alcuni consigli di Fleurop per la cura delle amarillidi:

  • Il fiorista Fleurop vende o consegna le amarillidi pronte per essere messe in acqua.

  • Poiché il grosso gambo cavo tende ad arrotolarsi nell'acqua, il fiorista lo avvolge in basso con due o tre giri di sottile filo di rafia (o con un elastico).

  • Dato che l'amarillide ha un gambo lungo, i fioristi Fleurop infilano, a seconda delle creazioni, un bastoncino sottile all'interno del gambo cavo, per evitare che si pieghi.

  • Se desiderate creare una composizione con le amarillidi, abbinatele a rami di conifere per dare maggior sostegno ai fiori che hanno un peso ragguardevole.

  • Scegliete un vaso pulitissimo, di altezza adeguata e metteteci poca acqua per evitare che i gambi marciscano.
    L'acqua dev'essere fresca (mai gelata).

  • Aggiungete all'acqua il prodotto di conservazione. Non usate mai zucchero o altro. Lo zucchero in particolare accelera il processo di putrefazione.

  • Collocate il vaso in un luogo possibilmente fresco, al riparo dalle correnti d'aria. Se di giorno ciò non fosse possibile, almeno di notte, sistemate le vostre amarillidi in un luogo fresco.

  • Evitate di sistemare i fiori in pieno sole, vicino ai termosifoni o alla frutta, o dietro ai vetri delle finestre
    Se nell'acqua del vaso avete aggiunto un prodotto di conservazione, aggiungete acqua ogni giorno
    Se non avete aggiunto il prodotto di conservazione all'acqua, cambiate l'acqua tutti i giorni.

  • Pulite il vaso prima di riempirlo e rimettervi i fiori.

  • Spuntate i gambi e sciacquateli sotto l'acqua corrente. Spostate il laccio di rafia o l'elastico verso l'alto e praticate un taglio obliquo con un coltello affilato (mai con le forbici!)

  • Per non danneggiare i fiori, quando cambiate l'acqua, trasferiteli in un altro contenitore, oppure appoggiateli orizzontalmente vicino al margine del tavolo in modo che le corolle restino sospese, senza toccare la superficie.

  • Con le forbici eliminate i fiori appassiti.

A proposito di pulizia del vaso: il vaso dev'essere assolutamente privo di germi e di residui di detersivo. Perciò, se possibile, lavate i vasi - p. e. quelli di Fleurop - in lavastoviglie. Un piccolo trucco: le compresse effervescenti Kukident o Corega Tabs vanno altrettanto bene. Basta mettere una compressa nel vaso con dell'acqua, lasciare agire per tutta la notte e sciacquare.

Disponibili presso Fleurop o dal fiorista da novembre a Capodanno. Ordinare qui le amarillidi.


Verso l'alto

Fleurop & le amarillidi (piante): come averne cura

Se desiderate veder crescere la vostra amarillide e per questo motivo avete acquistato un bulbo, eccovi i consigli Fleurop:

  • Il diametro del vaso non dovrebbe superare di molto quello del bulbo.

  • Almeno un terzo del bulbo deve emergere dalla terra.

  • Dopo aver piantato il bulbo, ci vogliono da sei a otto settimane fino allo sviluppo completo del fiore.

  • Innaffiare dapprima con parsimonia. Quando poi il gambo raggiunge l'altezza di circa 20 cm e incominciano a spuntare i boccioli, la pianta richiede più acqua.

  • La pianta di amarillide dev'essere posta in un luogo luminoso e non troppo caldo (18°C sono la temperatura ideale). Evitate di sistemare la pianta in pieno sole, vicino ai termosifoni o alla frutta.


Disponibili presso Fleurop o dal fiorista da novembre a Capodanno. Ordinare qui le amarillidi.


Verso l'alto

Candele: come averne cura

Le candele sono sempre più popolari: da sole, o nelle lanterne, in casa e fuori. Le candele creano atmosfera, sono rilassanti, romantiche, raffinate e semplicemente belle. Eccovi qualche consiglio, per far durare più a lungo le vostre candele:

  • Concedetevi candele di buona qualità (vedi sotto i nostri consigli per scegliere bene). Si consumano molto più lentamente e uniformemente, non sgocciolano e non fanno fumo.

  • Collocate sempre le candele su un supporto orizzontale di materiale non infiammabile, che possa raccogliere la cera che cola. È un'adeguata misura antincendio ed è decorativo. In alternativa si può naturalmente inserire la candela in una lanterna o in un vaso di vetro. Se si ha l'accortezza di spargere sul fondo un po' di sabbia del tipo che si usa nelle gabbie degli uccellini, si ha inoltre il vantaggio che la cera colata viene assorbita dalla sabbia, rendendo più semplice la pulizia del vaso.

  • Accorciate lo stoppino di una candela nuova in base alle indicazioni del fabbricante. Anche in seguito, accorciatelo mantenendolo alla lunghezza indicata.

  • Sapete certamente che le candele non vanno collocate vicino ad oggetti o sostanze infiammabili. Tra queste ultime rientrano anche la pasta combustibile e il solvente dello smalto per unghie.

  • Ogni volta che accendete una candela, lasciate che si consumi fino a quando si liquefa anche la cera ai bordi. Altrimenti si forma un cratere. Se si forma un bordo, asportatelo con il coltello fintanto che la cera è morbida.

  • Le candele accese sono delicate e vanno protette dalle correnti d'aria.

  • Per spegnere la candela, immergere brevemente lo stoppino nella cera risollevandolo immediatamente con la dovuta accortezza. Oltre ad evitare così la spiacevole formazione di fumo, lo stoppino non si rinsecchirà, risulterà meno sfaldabile e potrà essere riacceso più facilmente.

  • Corpi estranei quali residui di stoppino, fiammiferi ecc. dovrebbero sempre essere eliminati.

  • Mantenere una distanza sufficiente fra le candele sistemate l'una accanto all'altra.

  • Le candele conservate in un luogo fresco, asciutto e buio rimangono belle più a lungo.

  • Tra l'altro: le candele incurvate possono essere raddrizzate immergendole in acqua tiepida fino a quando la cera risulta cedevole. Raddrizzarle con cautela e immergerle subito in acqua fredda.


Verso l'alto

Fleurop & le candele: scegliere bene

I fioristi Fleurop optano per candele di buona qualità, per lo più di produzione svizzera. Generalmente sono un po' più care, ma in compenso si consumano più lentamente e uniformemente, non sgocciolano e non fanno fumo. Tra le candele svizzere sono rinomate p. e. quelle delle ditte Schulthess o Weizenkorn.

La differenza tra queste candele e i prodotti di altri paesi sta nella qualità della materia prima. Le ditte svizzere acquistano paraffina di prima categoria, integralmente raffinata e con un contenuto minimo di olio. Cercano inoltre fornitori affidabili con i quali collaborano per decenni, con il vantaggio di un conseguente, proficuo rapporto di fiducia tra fornitore di paraffina e produttore di candele. La differenza sta però anche nella scelta dello stoppino adeguato in rapporto alla paraffina. Anche le candele di qualità richiedono però un trattamento corretto. Ciò vale in particolare per le candele dipinte in superficie o prodotte con cera colorata, nonché per le candele profumate. - Leggete i nostri suggerimenti in merito (vedi sopra).


Verso l'alto

Fleurop & crisantemi (pianta): consigli per la cura



I crisantemi possono essere coltivati sia come piante annuali in giardino (aiuole), sia nelle cassette da balcone o in vaso/contenitore con svernamento al riparo dal gelo.

Consigli per il balcone e il terrazzo:

  • L'ubicazione ottimale per contenitori, casette e vasi è soleggiata e protetta. Affinché i boccioli si schiudano, i crisantemi hanno bisogno in genere da tre a quattro ore di sole al giorno. Non amano il sole cocente di mezzogiorno.

  • Lasciar asciugare leggermente, ma non prosciugare del tutto la terra tra un'annaffiatura e l'altra. I ristagni d'acqua possono far marcire le radici, mentre l'inaridimento delle balle radicali può far cadere i germogli.

  • Specialmente nei vasi più piccoli la terra può prosciugarsi rapidamente, anche in autunno. Qui è consigliabile mettere a bagno il vaso immergendolo in un contenitore più grande colmo d'acqua, affinché i numerosi fiori possano riprendersi. A procedura ultimata far sgocciolare bene la pianta.

  • I crisantemi possono essere coltivati come pianta annuale in cassette, contenitori e vasi sul balcone soltanto nelle regioni dal clima e dagli inverni temperati.

  • Se desiderate ugualmente tentare l'esperimento, dovreste optare per delle varietà resistenti al gelo. Durante l'inverno sistemare le piante in un punto al riparo dal freddo, per esempio accostandole a una parete della casa. Inoltre le temperature non dovrebbero essere inferiori ai 15 gradi C sotto zero. D'inverno sarà comunque meglio sistemare vasi, contenitori e cassette in un luogo al riparo dal gelo, a temperature intorno ai 5 gradi C.

 
Consigli per il giardino:

Pianta di crisantemi (giallo intenso) con cachepot
  • Per la coltivazione di piante annuali in giardino sono adatte soltanto le varietà ben resistenti al freddo. Informarsi presso lo specialista.

  • È ideale un'ubicazione soleggiata o in penombra.

  • La frequenza delle annaffiature dipende dal tipo di terreno e dall'ubicazione. In una posizione soleggiata, la terra si asciuga più rapidamente che in penombra. Dalla primavera all'autunno lasciar asciugare leggermente, ma non prosciugare del tutto il terreno. Soprattutto nel periodo della germogliazione una carenza d'acqua potrebbe far seccare i germogli. Da ottobre fino ad aprile basterà annaffiare poco o anche niente, a seconda del tempo.

  • Fino a quando i crisantemi si saranno acclimatati nel giardino sarà opportuno proteggerli durante l'inverno coprendoli con uno strato di foglie o di rametti di abete. Ciò vale anche per le regioni dal clima rigido nonché per gli esemplari piantati in autunno.



Disponibili da Fleurop e dai fioristi da settembre a novembre. Ordinare i crisantemi QUI.


Verso l'alto

Fleurop & crisantemi ornamentali (fiori recisi): consigli per la cura



A partire dalla tarda estate sono di nuovo alla ribalta: gli stupendi crisantemi ornamentali (Chrysanthemum x grandiflorum) con i loro grandi fiori rotondeggianti che possono raggiungere i 20 cm di diametro. Eccovi qui di seguito alcuni consigli degli esperti Fleurop per prolungare la durata dei crisantemi recisi, che si mantengono di per sé comunque alquanto a lungo.

  • I fiori recisi acquistati da un fiorista Fleurop vengono venduti o recapitati sempre già pronti per essere messi nel vaso.

  • Inoltre, poiché sono molto delicati, dal fiorista Fleurop i crisantemi ornamentali vengono accuratamente avvolti in carta velina.

  • Se sistemando i fiori nel vaso o cambiando l'acqua dovesse staccarsi un petalo dalla corolla, sussiste il pericolo che cadano tutti i petali. Sigillate pertanto il punto da cui si è staccato il petalo con qualche goccia di cera di candela.

  • Se i crisantemi ricevuti non sono ancora stati ripuliti, asportate tutte le foglie che si ritroverebbero a contatto con l'acqua nel vaso, eliminate anche i getti laterali superflui, il fogliame eccedente nonché foglie e fiori danneggiati.

  • Accorciate ogni singolo gambo con un coltello ben affilato (non con le forbici!), praticando un taglio obliquo.

  • Prendete un vaso assolutamente pulito e sufficientemente alto. Generalmente gli steli dovrebbero essere immersi nell'acqua per un terzo.

  • L'acqua del vaso deve essere fresca, ma mai gelata.

  • Aggiungete all'acqua l'apposito conservante per fiori recisi e non usate "rimedi casalinghi" tipo zucchero o simili. Lo zucchero in particolare accelera il processo di putrefazione.

  • Collocate i fiori in un posto possibilmente fresco, al riparo dalla corrente d'aria. Se ciò non dovesse essere possibile di giorno, concedete ai vostri fiori un posto fresco almeno durante la notte.

  • Evitate un'ubicazione in pieno sole o dietro i vetri di una finestra nonché la vicinanza ai termosifoni o alla frutta.

  • Se avete aggiunto all'acqua del conservante per fiori recisi, rabboccare ogni giorno l'acqua.

  • Senza il conservante, l'acqua dovrebbe essere sostituita del tutto quotidianamente.

  • Alla sostituzione dell'acqua accorciate ancora un po' i gambi e pulite bene il vaso.

  • A proposito: il vaso dovrebbe essere perfettamente pulito e senza residui di detersivo. Lavate pertanto i vasi - come p. e. quelli di Fleurop - possibilmente nella lavastoviglie. Un piccolo trucco da insider: le compresse effervescenti Kukident o Corega Tabs vanno altrettanto bene. Basta mettere una compressa nel vaso con dell'acqua fresca, lasciare agire per tutta la notte e sciacquare accuratamente.


Disponibili da Fleurop e dai fioristi da settembre a novembre. Ordinare i crisantemi QUI.


Verso l'alto

Fleurop e le corone dell'Avvento: consigli per una buona conservazione

La durata delle corone e delle composizioni dell'Avvento dipende in gran parte dal tipo di sempreverde scelto. Si conservano particolarmente bene i rami di Taxus, Chamaecyparis, cipresso, abete nobile, pino e bosso. Dal punto di vista cromatico sono particolarmente decorativi il pino mugo mugo di un bel verde scuro, la Cupressus arizonica dai riflessi bluastri e la Chamaecyparis 'Plumosa Aurea' di un luminoso giallo.

È consigliabile acquistare corone o composizioni i cui rami siano inseriti su un supporto di spugna sintetica imbevuta d'acqua. Se si provvederà a innaffiarla con la dovuta cautela da una a due volte alla settimana, la decorazione "sopravvivrà" tutto il mese di dicembre.

Attenzione: per ragioni di sicurezza, le candele consumate dovrebbero essere sostituite per tempo. È inoltre opportuno collocare corone e composizioni su un piatto di vetro, di metallo o di ceramica. Oltre a essere estetico, questo accorgimento protegge i mobili e costituisce anche una buona misura antincendio.

Disponibili presso Fleurop e dal fiorista da metà novembre fino a Natale. Ordinare le corone dell'Avvento qui


Verso l'alto

Fleurop & i girasoli: come averne cura

Oggi il girasole è richiestissimo e apprezzato per la sua aura positiva! Qui alcuni consigli degli esperti Fleurop per consentirgli di vivere a lungo in vaso:

  • I girasoli dei fioristi Fleurop vengono venduti o consegnati bell'e pronti per essere messi nel vaso

  • Se prendete i girasoli dal campo, tagliateli al mattino, quando sono più saturi d'acqua e sopportano meglio lo stress.

  • Ancora nel campo, eliminate le foglie fino alle prime 1-2 file, per ridurre l'evaporazione attraverso la grande superficie delle foglie.

  • Se acquistate i girasoli dal fiorista, il trasporto dovrebbe essere il più breve possibile.

  • Non lasciate i fiori in auto, perché il calore o l'esposizione diretta al sole li deteriorano.

  • Tagliate i gambi all'altezza desiderata con l'ausilio di un coltello affilato. Per un assorbimento ottimale dell'acqua, la superficie di taglio dovrebbe essere grande e liscia.

  • Riempite un secchio con dell'acqua calda e immergetevi le estremità degli steli per 10 cm circa per qualche minuto. L'aria penetrata sarà così eliminata e l'acqua verrà assorbita meglio.

  • Scegliete un vaso pulitissimo, che sia abbastanza alto e stabile e riempitelo d'acqua da fresca a tiepida.

  • Aggiungete all'acqua il prodotto di conservazione. Non usate mai zucchero o altro. Lo zucchero in particolare accelera il processo di putrefazione

  • Collocate il vaso coi fiori in un luogo possibilmente fresco, al riparo dalle correnti d'aria. Se di giorno ciò non fosse possibile, almeno di notte, sistemate i vostri girasoli in un luogo fresco.

  • Evitate di sistemare i fiori in pieno sole, vicino ai condizionatori o alla frutta, o dietro ai vetri delle finestre. Se tenete il mazzo di girasoli all'esterno, sistematelo in un luogo riparato dal vento (altrimenti i fiori seccano).

  • Dato che i girasoli sono fiori estivi, quando le temperature nelle case sono piuttosto elevate, il rischio di marciume nel vaso è alto. Cambiate quindi l'acqua del vaso ogni giorno e ad ogni cambio pulite il vaso.

A proposito di pulizia del vaso: le compresse effervescenti Kukident o Corega Tabs sono dei detergenti eccezionali. Basta mettere una compressa nel vaso con dell'acqua, lasciare agire per tutta la notte e sciacquare

Disponibili presso Fleurop o dal fiorista da luglio ad ottobre. Ordinare qui i girasoli.


Verso l'alto

Fleurop & i narcisi: come averne cura

Narcisi e giunchiglie sono individualisti per natura. Infatti i loro steli secernono una sostanza viscosa che per alcuni tipi di fiori recisi risulta nociva. Questa sostanza ostruisce i capillari dei gambi degli altri fiori, impedendo l'assorbimento dell'acqua e facendoli appassire rapidamente. Ecco alcuni suggerimenti per ovviare a questi svantaggi:

  • Chi acquista i narcisi dal fiorista Fleurop ha risolto il problema, perché lo specialista dei fiori provvede a "spurgare" i narcisi prima di venderli.

  • I narcisi raccolti nel proprio giardino dovrebbero essere collocati in acqua dapprima separatamente per 24 ore, in modo che secernano la mucillagine. Solo dopo questo lasso di tempo, sarà possibile accostarli ad altri fiori.

  • NON accorciare più i gambi dei narcisi o delle giunchiglie già "spurgati".

  • Se volete fare in fretta, dai fioristi Fleurop potete acquistare uno speciale nutrimento per fiori recisi da mescolare all'acqua del vaso che neutralizza la mucillagine.

  • Scegliete un vaso pulito, di altezza adeguata. Di regola i gambi devono essere immersi nell'acqua per un terzo della loro lunghezza.

  • Mettete i fiori in acqua fresca (mai gelata).

  • Collocate il vaso coi fiori in un luogo possibilmente fresco, al riparo dalle correnti d'aria. Se di giorno ciò non fosse possibile, almeno di notte, sistemate i vostri narcisi o giunchiglie in un luogo fresco.

  • Evitate di sistemare i fiori in pieno sole, vicino ai termosifoni o alla frutta, o dietro ai vetri delle finestre.

  • Se avete aggiunto all'acqua del vaso lo speciale nutrimento per fiori recisi, aggiungete quotidianamente dell'acqua.

  • Se invece non avete aggiunto nessun prodotto di conservazione, cambiate l'acqua del vaso ogni giorno e pulite il vaso.

A proposito di pulizia del vaso: il vaso dev'essere assolutamente privo di germi e di residui di detersivo. Perciò, se possibile, lavate i vasi - p. e. quelli di Fleurop - in lavastoviglie. Un piccolo trucco: le compresse effervescenti Kukident o Corega Tabs vanno altrettanto bene. Basta mettere una compressa nel vaso con dell'acqua, lasciare agire per tutta la notte e sciacquare.

Disponibili presso Fleurop e dal fiorista dalla fine di febbraio alla metà di aprile circa. Ordinare narcisi e giunchiglie qui.


Verso l'alto

Fleurop & le orchidee: come averne cura

Le orchidee hanno fama di esclusività esotiche. Le orchidee sono epifite e in natura vivono per lo più in climi caldo-umidi. Facili da curare e di lunga durata, le orchidee sono un regalo raffinato, ma anche un acquisto indovinato per la propria casa. Con i seguenti consigli di Fleurop le vostre orchidee dureranno per mesi:

  • Per le orchidee è meglio essere parsimoniosi con l'acqua, che va dosata con accortezza. È consigliabile lasciare immerso il vaso in acqua per un po' di tempo e farlo poi sgocciolare per bene. Sarà opportuno sistemare sul fondo del coprivaso uno strato drenante di circa 2-3 cm di granuli di argilla espansa o di ciottoli, che assorbano l'eventuale eccesso d'acqua. Le orchidee non sopportano il ristagno d'acqua!

  • Per un vaso di media grandezza basta innaffiare l'orchidea una volta alla settimana d'inverno, eventualmente due volte alla settimana d'estate. La frequenza delle innaffiature dipende naturalmente anche dalle dimensioni del vaso e dalla specie di orchidee. Suggerimento: sollevare leggermente il vaso di plastica. Se la pianta risulta molto leggera, procedere all'innaffiatura. Se invece è pesante, attendere ancora prima di innaffiare.

  • La maggior parte delle orchidee proviene da zone con un elevato tasso di umidità dell'aria. Per preservare l'ottimale grado d'idratazione della pianta, spruzzarla con l'apposito spray per orchidee che previene tra l'altro anche il depositarsi della polvere.

  • Non concimare troppo spesso l'orchidea. La fase di crescita va generalmente dalla primavera all'autunno. In questo periodo concimare ogni 2-4 settimane. Tra una concimazione e l'altra innaffiare con acqua pura per sciacquare via i sali residui. D'inverno ridurre la concimazione al minimo. Usare preferibilmente fertilizzanti liquidi per orchidee.

  • Se decidete di trapiantare le vostre orchidee, usate assolutamente il terriccio apposito, altrimenti le chance di sopravvivenza delle vostre orchidee scendono a zero.

  • Tagliate via solo le parti secche. Se lo stelo è ancora verde, non toccatelo anche se non ha più fiori. Non di rado l'orchidea rifiorisce proprio nello stesso punto.

Disponibili tutto l'anno presso Fleurop o dal fiorista. Ordinare le orchidee qui


Verso l'alto

Fleurop & le orchidee: le cure sbagliate

Il più acerrimo nemico di ogni orchidea è la marcescenza, che provoca in poco tempo la morte della pianta. In primo luogo bisogna quindi evitare le innaffiature troppo abbondanti e i ristagni d'acqua. Ma ci sono anche altri fattori che influiscono negativamente sulla salute di queste pregiate piante esotiche. Ecco qui di seguito alcuni suggerimenti per individuare eventuali errori nella cura delle orchidee:

  • Tanti piccoli germogli nuovi sono indice di una temperatura ambiente troppo alta.

  • Un velo biancastro sul substrato e sulle pareti del vaso svelano un eccesso di sali nell'acqua d'innaffiatura. Sarà quindi opportuno utilizzare acqua piovana, acqua di rubinetto lasciata riposare, acqua addolcita per filtrazione o bollita.

  • La colorazione brunastra dei bordi e delle punte delle foglie potrebbe essere segno di una carente umidità dell'aria.

  • Foglie o germogli allungati, sottili e pallidi potrebbero essere dovuti all'insufficienza di luce.

  • Foglie e germogli rossastri sono piuttosto la conseguenza di troppo sole.

  • Ancora una cosa: le orchidee sono considerate piante a fioritura continua, ma richiedono ugualmente un periodo di riposo. Se l'orchidea non fiorisce più, la causa è quasi sempre proprio la mancanza di tale periodo. Collocate le vostre orchidee per otto settimane in un'ubicazione più fresca, e vedrete che torneranno a fiorire!

 

Disponibili tutto l'anno presso Fleurop e dal fiorista. Ordinare le orchidee qui


Verso l'alto

Fleurop & i papaveri: come averne cura

Sia i papaveri che i fiori della stella di Natale vanno recisi con particolari accorgimenti. Eccovi i consigli dei professionisti Fleurop per farli durare a lungo:

  • I papaveri e le euforbie (a cui appartengono anche le stelle di Natale) sono venduti o consegnati dai fioristi Fleurop bell'e pronti da mettere nel vaso.

  • Se invece li ricevete senza preparazione preliminare, dovete sapere che questi fiori mal sopportano il taglio. Quindi, o lasciate perdere, oppure, subito dopo aver spuntato i gambi, tuffateli in acqua calda (per ca. 5 cm). In alternativa potete sigillare le estremità con la fiamma dell'accendino. Con questi accorgimenti si riesce a coagulare la linfa lattiginosa e appiccicosa che fuoriesce al momento del taglio, fermando "l'emorragia". In seguito i fiori non vanno più spuntati.

  • Scegliete un vaso pulito e abbastanza alto. Un terzo dei gambi dovrebbe essere immerso in acqua.

  • Riempite il vaso di acqua fresca (mai gelata).

  • Aggiungete all'acqua il prodotto di conservazione. Non usate mai zucchero o altro. Lo zucchero in particolare accelera il processo di putrefazione.

  • Collocate il vaso coi fiori in un luogo possibilmente fresco, al riparo dalle correnti d'aria. Se di giorno ciò non fosse possibile, almeno di notte, sistemate i vostri fiori in un luogo fresco.

  • Evitate di sistemare i fiori in pieno sole, vicino ai termosifoni o alla frutta, o dietro ai vetri delle finestre.

  • Se nell'acqua del vaso avete aggiunto un prodotto di conservazione, aggiungete acqua ogni giorno.

  • Se non avete aggiunto il prodotto di conservazione all'acqua, cambiate l'acqua tutti i giorni. Attenzione: NON spuntate i gambi, ma sciacquateli semplicemente sotto l'acqua corrente.

  • Pulite il vaso prima di riempirlo d'acqua.

A proposito di pulizia del vaso: il vaso dev'essere assolutamente privo di germi e di residui di detersivo. Perciò, se possibile, lavate i vasi - p. e. quelli di Fleurop - in lavastoviglie. Un piccolo trucco: le compresse effervescenti Kukident o Corega Tabs vanno altrettanto bene. Basta mettere una compressa nel vaso con dell'acqua, lasciare agire per tutta la notte e sciacquare.

Papaveri: sono disponibili presso Fleurop e presso i fioristi da gennaio fino alla Festa della Mamma. Ordinare qui mazzi con papaveri.

Stelle di Natale: sono disponibili presso Fleurop e i fioristi da novembre a Natale. Ordinare qui stelle di Natale come piante in vaso o bouquet.


Verso l'alto

Fleurop & le piante d'appartamento: scegliere bene



Una pianta d'appartamento cresce bene in primo luogo se viene collocata in una posizione idonea. Lasciatevi consigliare e informate lo specialista Fleurop sulle condizioni di luce e di umidità dell'aria del posto dove intendete collocare la pianta.

Senza luce sufficiente le piante non possono assimilare né l'acqua, né le sostanze nutritive. Anche le piante che non richiedono molta luce a volte danno problemi, perché il loro fabbisogno di luce viene sottovalutato. Se p. e. una pianta sta a 2-3m dalla finestra, riceve solo il 10% della radiazione luminosa disponibile all'aperto. In questi casi si possono usare speciali lampade per piante.

Anche la temperatura dell'ambiente e l'umidità dell'aria sono importanti. Molte piante d'appartamento provengono da zone con un'umidità dell'aria del 90%, mentre in casa, specie d'inverno, l'umidità dell'aria è generalmente del 40%. Se la temperatura ambiente sale a 25°C, bisogna aumentare l'umidità dell'aria, p. e. con l'uso di evaporatori, più utili alle piante delle nebulizzazioni dirette che, tra l'altro, possono rovinare i mobili. Anche raggruppare diverse piante crea un microclima un po' più umido e in certi casi può essere utile.

Disponibile presso Fleurop e negozi di fiori durante tutto l'anno. Ordinare le piante qui.


Verso l'alto

Fleurop & le piante: l'innaffiamento giusto

Il fabbisogno d'acqua delle piante varia da specie a specie, per questo non ci sono regole fisse per l'innaffiamento. Fleurop tuttavia consiglia: in caso di dubbio meglio poco che troppo. L'eccesso d'acqua riduce la quantità d'ossigeno nel terreno e soffoca le radici. Le piante vengono letteralmente "innaffiate a morte". Eccovi alcune regole fondamentali:

  • Le cactacee e i succulenti richiedono poca acqua. A seconda della posizione e del tipo di pianta, talvolta basta innaffiarle una volta al mese.

  • Le piante a foglie grandi e con tanti fiori presentano una maggior evaporazione e hanno quindi bisogno di essere innaffiate più spesso.

  • Le piante rizomatose, ovvero dalle radici carnose, quali l'asparago, la clivia e il falangio possono superare meglio di altre un temporaneo periodo di siccità, perché sono in grado di immagazzinare acqua.

  • Le piante della famiglia delle bromeliacee, che presentano un'infiorescenza a pennacchio al centro, dove le foglie disposte a rosetta formano un imbuto (per esempio la billbergia o la guzmania), dovrebbero contenere sempre un po' d'acqua in tale imbuto, mentre la parte in terra nel vaso non dovrebbe essere mantenuta troppo umida.

  • Per quanto riguarda le innaffiature, la maggior parte delle piante può essere innaffiata dall'alto. L'apparato radicale permette loro anche di assorbire l'acqua immessa nel coprivaso o nel sottovaso.

  • Attenzione però: l'acqua che non viene assorbita nel giro di due ore dai relativi recipienti, deve essere scolata via. Se rimangono costantemente a contatto con l'acqua stagnante, i fini capillari delle radici si atrofizzano e le piante avvizziscono anche se l'acqua non manca.

La quantità e la frequenza delle innaffiature dipende essenzialmente dalla temperatura ambiente. È tuttora valida la vecchia regola di controllare con il dito il grado d'umidità della terra nel vaso, per constatare se la pianta ha bisogno d'acqua o meno.


Verso l'alto

Fleurop & le piante: la corretta concimazione

Le piante hanno bisogno di concime solo nel periodo della crescita, per lo più tra la primavera e l'autunno e, per le piante a fioritura invernale, in autunno e inverno. L'efficacia dei comuni fertilizzanti disponibili  in commercio è stata dimostrata e l'introduzione di concimi in bastoncini o l'uso di concimi a rilascio prolungato hanno semplificato il lavoro. Acquistate concimi adatti alle vostre piante e seguite le istruzioni per l'uso. Esistono dei concimi universali adatti a diverse piante a cui apportano le sostanze nutritive più importanti. Tuttavia, p. e. per le rose, i cactus e le orchidee o per le piante fiorite da balcone, vale la pena di usare concimi speciali. Lo stesso vale per le erbe aromatiche, per le quali l'uso di bio-concimi è senz'altro la soluzione più intelligente.
L'importante è non esagerare con le dosi e concimare le piante sempre dopo averle bagnate o mescolando il concime all'acqua dell'innaffiatura. Concimare le piante a secco può bruciare le radici. Se la concentrazione salina dei concimi è troppo elevata, le piante non riescono più ad assorbire acqua, che viene invece sottratta ai tessuti. Ciò causa un danno praticamente irreversibile alle proteine delle piante.


Verso l'alto

Fleurop & i rami fioriti: come averne cura

I rami fioriti sono richiesti soprattutto a primavera. Eccovi i consigli dei professionisti Fleurop per farli durare a lungo:

  • I rami fioriti dei fioristi Fleurop vengono venduti o consegnati bell'e pronti per essere messi nel vaso.

  • Se invece ricevete rami fioriti non precedentemente preparati, prima di metterli in acqua, togliete le foglie basse, i germogli laterali superflui, il fogliame in eccesso, le foglie e i fiori danneggiati.

  • Spuntate i rami uno per uno con un coltello affilato.

  • Il taglio dev'essere molto obliquo (fino a 5 cm di lunghezza).

  • Sui rami più grossi praticate anche un taglio verticale lungo circa 5 cm, oppure con un martello schiacciate l'estremità dei rami per circa 5-8 cm.  Importante: la parte legnosa immersa in acqua dev'essere trattata in modo da mettere a nudo il midollo.

  • Scegliete un vaso pulitissimo, sufficientemente alto e stabile!

  • Mettete i rami fioriti in acqua fresca (mai gelata).

  • Aggiungete all'acqua il prodotto di conservazione. Non usate mai zucchero o altro. Lo zucchero in particolare accelera il processo di putrefazione.

  • Collocate il vaso coi rami fioriti in un luogo possibilmente fresco, al riparo dalle correnti d'aria. Se di giorno ciò non fosse possibile, almeno di notte, sistemate i vostri rami fioriti in un luogo fresco.

  • Evitate di sistemare i rami fioriti in pieno sole, vicino ai termosifoni o alla frutta, o dietro ai vetri delle finestre.

  • Se avete aggiunto all'acqua il prodotto di conservazione, ogni giorno aggiungete acqua nel vaso.

  • Se non avete aggiunto il prodotto di conservazione, cambiate l'acqua tutti i giorni.

  • Quando cambiate l'acqua, spuntate anche i rami e pulite il vaso.

A proposito di pulizia del vaso: il vaso dev'essere assolutamente privo di germi e di residui di detersivo. Perciò, se possibile, lavate i vasi - p. e. quelli di Fleurop - in lavastoviglie. Un piccolo trucco: le compresse effervescenti Kukident o Corega Tabs vanno altrettanto bene. Basta mettere una compressa nel vaso con dell'acqua, lasciare agire per tutta la notte e sciacquare.

Disponibili in stagione presso i fioristi.


Verso l'alto

Fleurop & le rose di Natale: come averne cura

La rosa di Natale è una delle rare piante veramente di stagione con carattere di culto e viene acquistata soprattutto nel periodo dell'Avvento. Se si acquistano recise, per far durare più a lungo questi fiori delicati, praticare all'estremità dei gambi un'incisione a croce. Collocare i fiori in un vaso con sufficiente acqua in un posto possibilmente fresco. L'acqua deve essere sostituita tutti i giorni.

Chi opta invece per una pianta di rose di Natale in terra, può sistemarla senza problemi all'entrata di casa, sul tavolo in terrazza o sul davanzale della finestra. Non appena i fiori incominciano ad appassire, bisogna tagliarli via. In primavera le rose di Natale si possono anche trapiantare in giardino. Un bel coprivaso fa di ogni rosa di Natale un regalo straordinariamente elegante!

Disponibili presso Fleurop e dal fiorista da metà novembre fino a Natale. Ordinare le rose di Natale qui




Verso l'alto

Fleurop & stelle di Natale (fiori recisi): come averne cura

Sia i papaveri che i fiori della stella di Natale vanno recisi con particolari accorgimenti. Eccovi i consigli dei professionisti Fleurop per farli durare a lungo:

  • I papaveri e le euforbie (a cui appartengono anche le stelle di Natale) sono venduti o consegnati dai fioristi Fleurop bell'e pronti da mettere nel vaso.

  • Se invece li ricevete senza preparazione preliminare, dovete sapere che questi fiori mal sopportano il taglio. Quindi, o lasciate perdere, oppure, subito dopo aver spuntato i gambi, tuffateli in acqua calda (per ca. 5 cm). In alternativa potete sigillare le estremità con la fiamma dell'accendino. Con questi accorgimenti si riesce a coagulare la linfa lattiginosa e appiccicosa che fuoriesce al momento del taglio, fermando "l'emorragia". In seguito i fiori non vanno più spuntati.

  • Scegliete un vaso pulito e abbastanza alto. Un terzo dei gambi dovrebbe essere immerso in acqua.

  • Riempite il vaso di acqua fresca (mai gelata).

  • Aggiungete all'acqua il prodotto di conservazione. Non usate mai zucchero o altro. Lo zucchero in particolare accelera il processo di putrefazione.

  • Collocate il vaso coi fiori in un luogo possibilmente fresco, al riparo dalle correnti d'aria. Se di giorno ciò non fosse possibile, almeno di notte, sistemate i vostri fiori in un luogo fresco.

  • Evitate di sistemare i fiori in pieno sole, vicino ai termosifoni o alla frutta, o dietro ai vetri delle finestre.

  • Se nell'acqua del vaso avete aggiunto un prodotto di conservazione, aggiungete acqua ogni giorno.

  • Se non avete aggiunto il prodotto di conservazione all'acqua, cambiate l'acqua tutti i giorni. Attenzione: NON spuntate i gambi, ma sciacquateli semplicemente sotto l'acqua corrente.

  • Pulite il vaso prima di riempirlo d'acqua.

A proposito di pulizia del vaso: il vaso dev'essere assolutamente privo di germi e di residui di detersivo. Perciò, se possibile, lavate i vasi - p. e. quelli di Fleurop - in lavastoviglie. Un piccolo trucco: le compresse effervescenti Kukident o Corega Tabs vanno altrettanto bene. Basta mettere una compressa nel vaso con dell'acqua, lasciare agire per tutta la notte e sciacquare.

Stelle di Natale: sono disponibili presso Fleurop e i fioristi da novembre a Natale. Ordinare qui stelle di Natale come piante in vaso o bouquet.


Verso l'alto

Fleurop & la stella di Natale (pianta): come averne cura

La stella di Natale è la pianta dell'Avvento e del Natale per eccellenza ed è apprezzata per la sua grande varietà di colori e forme. Seguite i consigli di Fleurop e le vostre stelle di Natale dureranno molto a lungo:

  • Essendo native di paesi caldi, le stelle di Natale sono particolarmente sensibili al freddo. Pertanto durante il trasporto è necessario prendere delle precauzioni per quanto riguarda l'imballaggio: le piante vanno tenute al caldo per evitare che "gelino" e devono essere avvolte con delicatezza, perché sono sensibili allo schiacciamento.

  • Le stelle di Natale vanno collocate in un luogo luminoso. Se non c'è abbastanza luce, le foglie ingialliscono.

  • Queste piante sopravvivono meglio a temperatura ambiente. Fate quindi attenzione che la temperatura non scenda mai al di sotto dei 18°C.

  • Le stelle di Natale non hanno bisogno di molta acqua, ma temono in ugual misura la mancanza d'acqua e l'innaffiamento eccessivo, con i conseguenti ristagni. In altre parole: mantenete il terriccio uniformemente umido e controllate che non rimanga acqua nel sottovaso.

  • Attenzione: per questa pianta le correnti d'aria sono un "veleno".

Disponibili presso Fleurop e dal fiorista in novembre e dicembre. Ordinare le stelle di Natale qui


Verso l'alto

Fleurop & i tulipani: come averne cura

In passato i tulipani hanno incantato i sultani e le donne dell'harem e hanno quasi portato alla rovina i Paesi Bassi. Dato che anche in Svizzera in primavera i tulipani sono i fiori più amati e anche per Fleurop sono i fiori in assoluto più richiesti, eccovi qualche consiglio per la loro cura:

  • Dai fioristi i tulipani vengono messi in vendita quando dal bocciolo è già possibile capire di che colore sarà il fiore. Fateci caso, perché è una premessa importante per una buona fioritura in vaso.

  • Prima di collocarli nel vaso, tagliare sempre obliquamente con un coltello ben affilato (mai con le forbici!) l'estremità dei gambi. Se le estremità tagliate cambiano colore dopo qualche giorno nell'acqua, tagliare un ulteriore pezzo di gambo.

  • Scegliere un vaso perfettamente pulito.

  • I tulipani sono capricciosi e vivono di vita propria. Se quindi mettete un mazzo solo di tulipani in un vaso rotondo e basso, i gambi dei tulipani si curveranno artisticamente. Se invece li sistemate in un vaso alto e stretto i gambi resteranno diritti.

  • Mettete i tulipani nel vaso con qualche centimetro di acqua fresca (mai gelata) e aggiungete il prodotto di conservazione. Presumibilmente per così poca acqua non ci vorrà tutta la dose. Quindi leggete bene le istruzioni sulla bustina.

  • Attenzione: i tulipani hanno sempre sete! È consigliabile sistemare questi messaggeri primaverili in un vaso di vetro - p. e. un vaso di Fleurop - che, oltre a essere elegante, consente di controllare il livello dell'acqua in modo da poter aggiungere per tempo dell'acqua fresca.

  • Ubicare i tulipani in un posto possibilmente fresco, al riparo dalle correnti d'aria. Se di giorno ciò non fosse possibile, almeno di notte tenete i tulipani al fresco.

  • Evitate di sistemare i fiori in pieno sole, vicino ai termosifoni o alla frutta, o dietro ai vetri delle finestre.

  • Se avete aggiunto all'acqua il prodotto di conservazione, aggiungete acqua tutti i giorni.

  • Se non avete aggiunto il prodotto di conservazione, cambiate l'acqua tutti i giorni.

  • Al cambio dell'acqua accorciate i gambi e pulite il vaso.

A proposito di pulizia del vaso: il vaso dev'essere assolutamente privo di germi e di residui di detersivo. Perciò, se possibile, lavate i vasi - p. e. quelli di Fleurop - in lavastoviglie. Un piccolo trucco: le compresse effervescenti Kukident o Corega Tabs vanno altrettanto bene. Basta mettere una compressa nel vaso con dell'acqua, lasciare agire per tutta la notte e sciacquare

Disponibili presso Fleurop e dal fiorista da gennaio fino a metà aprile circa. Ordinare i tulipani qui


Verso l'alto