Utile: premio per dei progetti comunitari

Il marchio Fairtrade Max Havelaar include un premio per dei progetti comunitari come pozzi d'acqua potabile, scuole e altro ancora.
Non tutto è ovvio
Scuole, acqua potabile e assistenza sanitaria: ciò che a noi sembra ovvio, non lo è per tutti. Soprattutto non per chi vive in un Paese in via di sviluppo.

Il marchio di qualità Fairtrade Max Havelaar è l'unico che integra, per tale motivo, un premio Fairtrade vincolante per i progetti comunitari. Ad ogni acquisto, il premio viene versato direttamente su un conto separato intestato ai coltivatori di fiori.
Chi decide come usare il denaro?
Le lavoratrici e i lavoratori decidono poi democraticamente, in occasione dei loro convegni, sugli scopi ai quali destinare il denaro.

Può trattarsi della costruzione di un pozzo d'acqua potabile, di scuole o di assistenza medica sovvenzionata.
Possiamo prendere come esempio la fattoria floreale Inversiones Ponte Tresa nel villaggio ecuadoriano di Cayambe.

Qui, le e i dipendenti ricevono l'assicurazione malattia e l'assistenza medica per sé e per i familiari. Inoltre, con il premio sono state finanziate già numerose borse di studio per le/i dipendenti e i loro figli. È stato anche assunto un insegnante per corsi di computer.
E infine, con il premio Fairtrade possono essere concessi microcrediti fino a 500 dollari USA, utilizzati principalmente per la costruzione di case, per fondare aziende nuove nonché per promuovere le iniziative imprenditoriali femminili.

Altri argomenti su Max Havelaar