Novembre / dicembre

Che si tratti di single o uomini, del Black Friday o Cyber Monday, dell'Avvento, Natale o Capodanno: qui scoprirete cosa c'è da festeggiare negli ultimi due mesi dell'anno.
Ognissanti: 1° novembre (data fissa)
Ognissanti è un'importante ricorrenza della Chiesa cattolica e anglicana. In Svizzera è una festività non lavorativa soltanto nei cantoni a maggioranza cattolica. In effetti si tratterebbe di una celebrazione dedicata ai santi. Ma poiché il 2 novembre è dedicato alla Commemorazione dei defunti e non è considerato un giorno di riposo, si visita il cimitero il giorno di Ognissanti per addobbare le tombe di parenti e amici.
Giorno dei single: 11 novembre (data fissa)
Il Giorno dei single è stato fondato nel 1993 da studenti cinesi. Hanno scelto la data perché consiste di quattro volte 1 e la cifra 1 simboleggia un single. L'obiettivo del giorno? In realtà è molto simpatico. Perché da un lato si può - secondo gli studenti - essere felici anche come single (si è liberi, nessuno si lamenta ...), dall'altro lato si può usare la giornata per porre fine all'essere single.

Fiori? Sono adatti come tentativo di flirt, per un primo appuntamento e per godere della libertà con altri single. Infine, ma non meno importante, la cifra 1 è usata anche nel senso di unico/unica. E così potete dire al vostro tesoro attraverso i fiori: «Per me sei unico».
Giornata internazionale dell'uomo: 19 novembre (data fissa)
La Journée internationale de l'homme vise avant tout à mettre en lumière la discrimination dont souffrent les hommes et les garçons et à rendre hommage à leur engagement social et sociétal. En d'autres termes, Mesdames: Aujourd'hui, maris, amis et collègues sont au premier plan pour une fois.

Mostrate loro che li apprezzate e li rispettate. Forse con una delle nostre divertenti piante per maschi. Su www.maennerpflanze.ch troverete l'intero assortimento.
Black Friday: venerdì dopo Thanksgiving (tra il 23 e il 29.11.)
Il Black Friday viene dagli Stati Uniti. Si svolge il venerdì dopo la festa di Thanksgiving, che si celebra sempre il quarto giovedì di novembre. Il Black Friday è considerato l'inizio della stagione dello shopping natalizio. Si tratta di un evento di vendita al dettaglio che si concentra sugli sconti ed è progettato per incoraggiare i clienti ad acquistare i regali di Natale non all'ultimo minuto. In Svizzera, il Black Friday esiste dal 2015 ed è diventato molto popolare. Ci sono molte teorie sul motivo del nome. Secondo una di queste farebbe riferimento alle annotazioni sui libri contabili dei commercianti che in questo giorno di forti vendite possono passare dal colore rosso (perdite) al colore nero (guadagni), in inglese «to be in the black».

Poiché il Cyber Monday si svolge il lunedì successivo, Fleurop ama trasformare di tanto in tanto il Black Friday in un «Weekend del Black Friday» e prolunga le interessanti offerte speciali fino al Cyber Monday. Poiché queste vengono comunicate solo tramite newsletter, è meglio registrarsi immediatamente per poterne beneficiare.

Iscriversi alla newsletter
Cyber Monday: lunedì dopo Thanksgiving (tra il 26.11. e il 2.12.)
Il Cyber Monday segna l'inizio dei saldi di Natale dei negozi online. Si svolge sempre il lunedì dopo la festa di Thanksgiving, che si celebra sempre il quarto giovedì di novembre. Si tratta di un evento di vendita di commercio online che si concentra sugli sconti e ha lo scopo di incoraggiare le persone ad acquistare i regali di Natale non all'ultimo minuto.

Poiché il venerdì precedente è il Black Friday, Fleurop ama trasformare di tanto in tanto il Black Friday in un «Weekend del Black Friday» e prolunga le sue interessanti offerte speciali fino al Cyber Monday. Poiché queste vengono comunicate solo tramite newsletter, è meglio registrarsi immediatamente per poterne beneficiare.

Iscriversi alla newsletter
Inizio dell'Avvento: 4 domeniche prima del 25 dicembre
Per molti, l'Avvento con le sue tante luci e decorazioni è il periodo più bello dell'anno. Per questo motivo non solo decorano le loro case, ma offrono corone, fiori e candele anche ad amici e familiari. La parola «avvento» deriva dal latino «adventus», che significa «arrivo», e si riferisce alla nascita di Gesù a Betlemme.

Oggi l'Avvento dura quattro settimane. Ma prima nelle Chiese orientali, l'Avvento durava dall'11 novembre al 6 gennaio, mentre in quelle occidentali terminava il 25 dicembre. Tra l'altro: se volete calcolare in base al calendario qual è la prima domenica di Avvento, NON dovete contare il 25 dicembre se questa data cade di domenica.

Per saperne di più su questa giornata, cliccate QUI.
Giornata di San Nicolao: 6 dicembre (data fissa)
Il 6 dicembre è alla ribalta San Nicolao, che fa brillare gli occhi dei bambini distribuendo mele, mandarini e noci. L'usanza si ricollega a San Nicola, vescovo di Myra. Gli si attribuiva il potere di compire miracoli e per questo era venerato. Da questo si è sviluppata l’usanza attuale di San Nicolao che porta i regali. Inizialmente, il buon vecchio indossava ancora una tunica da vescovo. Ma verso la metà del XIX secolo iniziò a presentarsi in un mantello marron-rossiccio e con un berretto a punta ripiegata.

A tale trasformazione ha contribuito in misura essenziale la poesia «The night before Christmas», la quale descrisse il santo come un elfo gioviale e rotondetto con gli occhi vispi e luccicanti, le guance paffute e rosee e una lunga barba bianca, vestito con abiti rossi orlati di pelliccia bianca. Oggi San Nicolao fa regali anche ai bambini più grandicelli.
Giornata della stella di Natale: 12 dicembre (data fissa)
Negli USA, la «Giornata della stella di Natale» o "Poinsettia Day» si festeggia già da centocinquant'anni. Per l'occasione si usa sorprendere i propri cari con una pianta che più di ogni altra simboleggia il Natale. Questo giorno risale a Joel Poinsett, che fu il primo ambasciatore americano in Messico. Quando nel 1828 scoprì la stella di Natale, ne rimase talmente entusiasto, che importò la pianta negli Stati Uniti, da dove si diffuse in molte parti del mondo.

In onore del diplomatico e amico delle piante, verso la metà del XIX secolo il Congresso americano istituì il «Poinsettia Day». La Stella di Natale è una delle nostre piante più popolari in Avvento.
Natale: 25 dicembre (data fissa)
La data del Natale risale al solstizio d'inverno, che, secondo il calendario giuliano, cadeva il 25 dicembre. Per questo motivo a partire dal 274 d.C. gli antichi romani festeggiavano in questo magico giorno la rinascita di Sol Invictus, il loro dio del sole, mentre la festa cristiana non è documentata fino al 336 d.C.

Nel periodo della Riforma riaffiorò però l'origine della data. Si diffuse l'opinione che anche il Natale fosse una tradizione di origine pagana, per cui fu disapprovata. A Ginevra e in Scozia, nel XVI secolo si giunse perfino al punto di proibirla. Anche in Inghilterra fu promulgato, nel 1647, un divieto di festeggiare il Natale. Ma poi le dottrine cristiane familiarizzarono con l'idea del Natale. I protestanti europei introdussero perfino la corona dell'Avvento e l'albero di Natale, adottati poi progressivamente anche dai cattolici.

Per saperne di più su questa giornata, cliccate QUI.
San Silvestro: 31 dicembre (data fissa)
In alcuni Paesi europei il 31 dicembre è detto giorno di San Silvestro, perché in base al calendario cattolico-romano dei santi corrisponde alla data di morte del papa Silvestro I.

Il riferimento a San Silvestro per l'ultimo giorno dell'anno è ripreso, oltre che in italiano (Notte di San Silvestro), anche in ceco (Silvestr), in francese (Réveillon de la Saint-Sylvestre), in olandese (Silvesteravond), in polacco (Sylwester), in slovacco (Silvester), in tedesco (Silvester) e in ungherese (Szilveszter). In altre lingue si parla piuttosto - naturalmente come termine tradotto - di «ultima sera dell'anno vecchio» o anche di «notte vecchia».

Altre emozionanti giornate floreali