Semplicemente favoloso




Qui apprendete come trasformare in un paesaggio fiabesco la vostra casa decorando entrata, porte, finestre e nicchie per l’Avvento e il Natale. Curiosi? Allora cliccate sui nostri titoli e … mettetevi all’opera!

Bene in vista: accoglienza elegante per esterni



Potete segnalare già davanti a casa agli ospiti e ai passanti che il periodo dell’Avvento è iniziato. Questa vistosa composizione molto elegante e particolare non passerà inosservata. Per posizionare la decorazione sono necessarie due persone.

Materiale:
semisfera in polistirolo; bomboletta di vernice nera; pigne; filo di ferro laccato di nero; tenaglia; stella decorativa; assicelle (lunghezza ca. 1 m); spessa corda in materiale naturale (p. es. in fibra di cocco); filo di ferro.

Realizzazione:

  1. Spruzzare la semisfera in polistirolo con la vernice nera, affinché una volta attaccate le pigne non si intravedano parti bianche.

  2. Avvolgere il filo di ferro attorno ad ogni pigna, premendolo tra le squame nella parte centrale delle pigne; incrociare il filo e attorcigliarlo saldamente con l’aiuto della tenaglia.

  3. Successivamente, è consigliabile lasciare le pigne all’aperto durante una notte fredda e umida affinché le squame si richiudano. Questo permette poi di posizionare fittamente le pigne una vicino all’altra.

  4. In seguito, infilare i due estremi del filo di ferro di ogni pigna nella semisfera in polistirolo, incominciando dal basso e posizionando le pigne in modo leggermente obliquo verso l’alto. Ripetere la procedura fino a quando la base in polistirolo è completamente coperta. Se decidete di sistemare il vostro capolavoro all’aperto avrete la certezza che farà bella figura con qualsiasi tempo: quando è freddo e umido le pigne sono chiuse, mentre in caso di bel tempo, le squame si aprono.

  5. Recatevi ora nel luogo dove desiderate montare la decorazione assieme a un aiutante e create un fascio con le assicelle.

  6. Mentre una persona tiene assieme le assiccelle, l’altra provvede a legarle con la corda, avvolgendo il fascio da due a tre volte sia nella parte superiore che in quella inferiore. Fissare il tutto con un bel nodo.

  7. Sistemare la semisfera con le pigne sul fascio di legna ed eventualmente decorare con la stella, fissando tutto con il filo di ferro.
     


Atmosfera invernale naturale nei colori pastello
Suggerimenti:
la semisfera con le pigne fa bella figura anche sistemata su un vaso riempito di terriccio. Per fissare la semisfera, infilate una bacchetta a metà nella parte piatta della semisfera e l’altra metà nel terriccio. Il fascio di legna è idoneo anche durante la bella stagione, poiché si presta a essere decorato con fiori freschi e piante.

Desiderate ulteriori consigli in merito a decorazioni per interni ed esterni? Il nostro speciale sui LED si trova QUI.

Anche da noi trovate fantastiche decorazioni per interni ed esterni. Per accedere allo Shop cliccare QUI.







 

Originale: orchidea e coprivaso con chicchi di caffè



Le orchidee figurano tra le piante maggiormente acquistate, in particolare durante il periodo natalizio. Con questa decorazione, anche il coprivaso diventa un’attrazione.

Materiale:
vecchio contenitore per miscelare la colla con i chicchi di caffè; vecchio coprivaso per la pianta di orchidee; 1 tubetto di colla bianca; chicchi di caffè; orchidea Phalaenopsis; accessori a scelta, p. es. bocce di Natale; filo di ferro.

Realizzazione:

  1. Rivestire il tavolo da lavoro con plastica, per proteggerlo dalla sporcizia.

  2. In un vecchio contenitore mescolare i chicchi di caffè con la colla. Non preoccupatevi se tutto appare bianco: quando la colla è secca diventa trasparente.

  3. Sistemare il coprivaso da decorare sul tavolo con l’apertura rivolta verso il basso e applicare man mano la miscela di chicchi di caffè e colla. Prestare attenzione a non applicarne troppa alla volta. Prima di procedere, aspettare fino a quando la quantità applicata sia leggermente seccata, altrimenti sussiste il pericolo che tutto si stacchi.

  4. Alla fine, coprire eventuali buchi con singoli chicchi.

  5. Ora la pianta di orchidee è pronta per essere decorata. Noi abbiamo optato per le bocce di Natale. Abbiamo fissato del filo di ferro nella parte solitamente usata per appenderle, in modo da poterle infilare nel terriccio dell’orchidea.
     



Suggerimenti:

se mentre aspettate di applicare la miscela di chicchi di caffé e di colla questa dovesse seccare, aggiungete un pochino d’acqua. Questo particolare coprivaso rivestito di chicchi di caffè può essere impiegato pure con altre piante. E si tratta di un’ottima idea regalo: così anche i vostri amici e conoscenti potranno apprezzare questo originale coprivaso!

Desiderate saperne di più sulle orchidee? Per il nostro inserto speciale cliccare QUI.

Anche da noi trovate tante idee creative con cui abbellire il periodo più suggestivo dell’anno. Per accedere allo Shop cliccare QUI.







 

Mazzetto profumato con bastoncini di cannella: l’odore dell’Avvento si spande nell’aria



Non sempre abbiamo il tempo per preparare decorazioni onerose. Ecco perché vi proponiamo qui qualcosa di veramente semplice e rapido da costruire.

Materiale:
bastoncini di cannella; nastro di satin; ev. provetta da fiorista e rosa (o rosa di Natale).

Realizzazione:

  1. Creare un mini-fascio legando con un bel nastro di satin ca. 8 bastoncini di cannella.

  2. Se vi piacciono i fiori, potete sistemare al centro del fascio una provetta da fiorista riempita d’acqua, in cui sistemare una rosa o una rosa di Natale.


Suggerimenti:
questa piccola ed accattivante decorazione può essere impiegata singolarmente come decorazione da tavola o sui piatti, ma anche in qualsiasi altro posto, magari esponendo più esemplari in fila. Infatti la cannella è la spezia di Natale per eccellenza. Meglio optare per gli appositi bastoncini di cannella per decorazioni, poiché tendono a sbriciolarsi di meno rispetto a quelli usati per cucinare.

Le decorazioni si possono anche ordinare già fatte: QUI.


La ghirlanda di ortensie: decorazione di base con potenziale trasformista

Nobili, generose e oltremodo decorative: anche durante l’Avvento le ortensie fanno un figurone, in particolare se si opta per un solo colore (uso monocromatico). Qui di seguito illustriamo come costruire una ghirlanda di ortensie che successivamente può essere impiegata come base per svariate decorazioni.



Materiale:

base per ghirlande in spugna (p. es. Florinchen); ortensie bianche (stabilizzate o secche); fermagli; colla a caldo.

Realizzazione:

  1. L’ortensia è un fiore ombrellifero, riunito in infiorescenze più o meno sferiche, dette corimbi che confluiscono nei gambi. Suddividere l’ortensia in modo tale che i fiori restino possibilmente attaccati ai gambi.

  2. Infilare i singoli gambi nella base della ghirlanda: per la parte esterna usare i corimbi dai gambi più lunghi, impiegare quelli più corti all’interno della ghirlanda; riservare i corimbi più belli per la parte al centro. Infilare i gambi nella base della ghirlanda; qualora non dovessero tenere, fissarli con i fermagli.

  3. Prestare attenzione a creare una ghirlanda dalla forma omogenea ed equilibrata.


Suggerimenti:
se al termine del lavoro, in alcuni punti si vede la base della ghirlanda, chiudere eventuali buchi incollando direttamente sulla base i corimbi o addirittura singoli fiorellini. Ripiegare su questa procedura anche quando la forma della ghirlanda non è completamente omogenea e necessita di qualche ritocco tramite l’aggiunta di corimbi e/o singoli fiori. Le ghirlande di ortensie si possono impiegare in numerosi modi. Qui di seguito proponiamo alcune interessanti varianti.

Desiderate ulteriori consigli in merito a decorazioni per interni ed esterni? Il nostro speciale sui LED si trova QUI.

Per le creazioni dell’Avvento eseguite dal professionista cliccare QUI.

 

Elegante: ghirlanda di ortensie come decorazione per porte



Una ghirlanda alla porta durante il periodo dell’Avvento è un classico. Ma una ghirlanda di ortensie bianche salterà sicuramente all’occhio, in particolar modo sulle porte rusticali in legno massiccio.

Materiale:
ghirlanda di ortensie (come descritto sopra); nastro di satin largo; colla a caldo; fermagli; ortensia bianca; filo di nylon o filo di ferro decorativo; ev. fiore di Phalaenopsis fresco o finto; ev. provetta da fiorista con coperchio.

Realizzazione:

  1. Tagliare un pezzo di nastro di satin che sia lungo almeno il doppio del diametro della ghirlanda e fissarlo con la colla calda in alto nella parte posteriore della ghirlanda. Per fissare bene il nastro, inserire anche due fermagli a destra e a sinistra.

  2. Staccare i singoli fiorellini dall’ortensia e creare un bordino al termine del nastro attaccandoli con la colla a caldo.

  3. Successivamente, appendere la ghirlanda con il filo di ferro o il filo di nylon.


Suggerimenti:
potete fissare il nastro di satin anche in basso nella parte posteriore della ghirlanda e addobbare la ghirlanda con un fiore di Phalaenopsis fresco o finto. Il fiore finto si può attaccare con la colla a caldo, mentre per il fiore fresco è consigliabile usare una provetta da fiorista con coperchio riempita d’acqua da sistemare direttamente sulla base in spugna della ghirlanda. Le ghirlande di ortensie con o senza nastro fanno bella figura anche su pareti (p. es. muri in cemento o ardesia). Attenzione: le ghirlande di ortensie stabilizzate o secche non sono indicate per gli esterni, poiché troppo sensibili alle condizioni atmosferiche (umidità, vento).

Le ghirlande per l’Avvento si possono anche acquistare. Per accedere allo Shop cliccare QUI.





Meditativo: ghirlanda di ortensie con candela



Per valorizzare una candela su un piatto o in una ciotola (con o senza piedestallo), decorarla con una ghirlanda di ortensie.

Composizione naturale con candela
Materiale:
ciotola (con o senza piedestallo) o piatto; ghirlanda di ortensie (come descritto sopra); sabbia; candela; ev. accessori come nastro largo, orchidea Cymbidium, angioletto o stella; ev. colla a caldo.

Realizzazione:

  1. Disporre la sabbia sul piatto o nella ciotola e adagiarvi sopra la ghirlanda di ortensie.
     
  2. Sistemare la candela al centro della ghirlanda nella sabbia (la sabbia stabilizza la candela e assorbe eventuali gocce di cera).
     
  3. Verosimilmente, i puristi saranno soddisfatti con questa versione. Qualora desideraste una variante un pochino più opulenta, potete decorare la ghirlanda con il nastro, il fiore d’orchidea oppure con accessori natalizi come l’angioletto o la stella. Fissare le decorazioni con la colla a caldo. Qualora desideraste completare la decorazione con un fiore di orchidea, questo andrebbe sistemato in una provetta da fiorista con coperchio da inserire nella ghirlanda.


Suggerimenti
non lasciare mai candele accese incustodite. Per la scelta delle candele, fate come i fioristi partner di Fleurop e optate per candele di buona qualità. Spesso sono prodotte in Svizzera e quindi un pochino più costose, ma durano più a lungo e bruciano in modo più regolare. Inoltre, non gocciolano e non danno origine a fumo.

Desiderate saperne di più sulle candele? Allora leggete il nostro speciale sulle candele QUI.

Atmosfere suggestive con candele e ghirlande luminose si trovano QUI.






 

Raffinato: orchidea avvolta da ortensie



Il numero degli appassionati di orchidee è in costante aumento. Per questo, decorare i coprivasi esistenti per le imminenti festività è un’ottima idea. Accertatevene di persona.


Materiale:
pianta di Phalaenopsis con coprivaso; ghirlanda di ortensie (come descritto sopra); bocce di Natale; filo di ferro.

Realizzazione:

  1. Sistemare la pianta di Phalaenopsis nella ghirlanda di ortensie in modo tale che quest’ultima formi un bordo attorno alla parte superiore del vaso.

  2. Decorare la pianta con alcune bocce di Natale, inserendo del filo di ferro nella struttura che solitamente serve ad appendere le bocce per poterle fissare nel terriccio dell’orchidea.


Suggerimenti:
se optate per il medesimo colore di ortensie, orchidea e coprivaso, conferite alla decorazione un aspetto particolarmente raffinato.

Desiderate saperne di più sulle orchidee? Allora leggete il nostro speciale sulle orchidee QUI.

Favolose orchidee del professionista si trovano QUI.
 

Originale: ghirlanda di ortensie e lana

A volte è l’accostamento dei materiali a rendere una decorazione originale. Ad esempio nel caso di questa ghirlanda che per due terzi è composta da fiori d’ortensia, mentre per il restante terzo è rivestita con filo di lana.

Materiale:
base per corone in paglia; ortensie bianche stabilizzate; pluriball; filo di ferro; cordoncino di lana bianca; fermagli; accessori natalizi (p. es. stelle); ev. colla a caldo e filo di ferro decorativo; piatto estetico.

Realizzazione:

  1. Avvolgere un terzo della corona in paglia con il pluriball per conferirle maggiore volume; fissare la plastica con il filo di ferro.

  2. Rivestire il pluriball con il cordoncino di lana. Prestare attenzione ad avvolgere il cordoncino in modo tale da dare alla corona una forma omogenea.

  3. Il fiore dell’ortensia è composto da numerosi fiorellini che convergono nei gambi. Suddividere l’ortensia in modo tale che i fiori restino possibilmente attaccati ai gambi.

  4. Fissare i corimbi alla base della corona con i fermagli: per la parte esterna utilizzare quelli con i gambi più lunghi, per la parte interna quelli con i gambi più corti, mentre quelli con i fiori più belli sono da posizionare nella parte centrale.

  5. Prestare attenzione a dare una forma possibilmente amena e omogenea alla ghirlanda.

  6. Con la colla a caldo è possibile incollare direttamente sulla corona gli accessori natalizi oppure si possono fissare con il filo di ferro decorativo ai fili di lana.

  7. Sistemare questa originale ghirlanda su un piatto possibilmente semplice e monocromatico (particolarmente indicato è un piatto di colore argento opaco).
     

Suggerimenti:
se al termine dei lavori, in alcuni punti si dovesse intravedere la base della ghirlanda, colmare eventuali buchi con singoli corimbi o addirittura singoli fiorellini, semplicemente incollandoli. La ghirlanda di ortensie e lana può essere impiegata in svariati modi. Qui di seguito, forniamo un’ulteriore idea.

Decorazioni prenatalizie del professionista si trovano QUI.

Rusticale: ghirlanda di ortensie e lana per decorare le porte


Qui mostriamo come la corona di ortensie e lana descritta in precedenza si trasforma in un’accattivante decorazione per porte e pareti.

Materiale:
corona di ortensie e lana (come descritto sopra); cordoncini di lana; colla a caldo; accessori natalizi (p. es. bocce, stelle ecc.); filo di ferro decorativo.

Realizzazione:

  1. Tagliare da 2 a 3 cordoncini di lana. Poiché i cordoncini vengono appoggiati sulla parte inferiore della ghirlanda pendendo su entrambi i lati (anteriore e posteriore) ogni cordoncino deve essere tagliato alla doppia lunghezza di quella desiderata. Prestare attenzione affinché la lunghezza finale del cordoncino più lungo sia almeno il doppio rispetto al diametro esterno della ghirlanda.

  2. Eseguire una bella rifinitura con un corto pezzo di cordoncino di lana, avvolgendolo da 4 a 6 volte attorno alla parte superiore dei cordoncini pendenti e fissandone le estremità con la colla a caldo.

  3. Attaccare gli accessori nella parte inferiore dei cordoncini di lana con il filo di ferro decorativo.
     

Suggerimenti:
optare per accessori di differenti motivi, forme e dimensioni, affinché il risultato finale non risulti monotono.

Un Avvento luminoso e colmo di speranza? Per accedere allo Shop cliccare QUI.

Luci LED per esterni: 6 consigli essenziali



Per la decorazione d’effetto di facciate, alberi, entrate e balconi sono ideali le luci LED. Vantano una buona efficienza energetica, sviluppano meno calore e durano molto più a lungo delle usuali ghirlande luminose. Oggi il LED offre inoltre un’ottimale luminosità. Tra l’altro si può scegliere tra luce fredda, calda o anche ultra soffusa.





Ecco alcuni consigli pratici:

1. Accertarsi che il tipo d’illuminazione scelto sia veramente adatto per esterni e accendere la ghirlanda luminosa per verificare che funzioni.

 2. Fissare accuratamente i cavi elettrici, in modo che risultino ben stesi, non intralcino, non ci si possa inciampare e siano protetti.

3. Scegliere un cavo sufficientemente lungo in modo da poter collegare la spina a una presa in casa o, in alternativa, a una presa esterna adeguatamente isolata e protetta.

4. Con eventuali prolunghe usare assolutamente una scatola protettiva impermeabile per collegamenti di cavi (prolunghe) all’aperto.

5. Assicurarsi che i trasformatori abbiano una portata sufficiente e attenersi alle indicazioni dei relativi produttori.

6. È opportuno procurarsi un timer, e precisamente un modello che consenta la programmazione di diversi orari di accensione e spegnimento. Così l’atmosfera natalizia vi darà automaticamente il buongiorno quando vi alzate, per esempio tra le 6 e le 8. E alla sera potrete godervi i suggestivi bagliori luminosi, sempre come esempio, dalle 17 a mezzanotte.

Seducenti idee con candele e ghirlande luminose: QUI.

Diventate scenografi professionisti dei mondi di favola di Natale


Che si voglia addobbare gli alberi con ghirlande luminose o profilare i contorni della casa con tubi flessibili luminosi, decorare le finestre e le porte della terrazza con reti di luci o animare il giardino con figure illuminate: il tutto deve essere progettato accuratamente. Importante:

  • Create un concetto

  • Pianificate contemporaneamente l’ambito indoor e quello outdoor in modo da coordinare lo stile, facendo sì che interni ed esterni si completino a vicenda e si integrino dal punto di vista ottico. Esempio: le stelle luminose appese all’interno delle finestre sono visibili anche da fuori e diventano quindi automaticamente parte della decorazione esterna. Sfruttate consapevolmente questa premessa.

  • Scegliete la stessa tonalità di colore per tutte le luci.

  • Disponete le decorazioni nella zona esterna in modo da poter ammirare il vostro mondo di favola in giardino anche guardando dalla finestra.

 



Suggerimento: i vetri delle finestre riflettono la luce delle decorazioni potenziando la luminosità. Tale effetto può essere sfruttato a tutto vantaggio dell’ottica complessiva.

I mondi di favola del professionista vi attendono QUI.

 

Invito alla creatività per chi ha un giardino

Se avete un giardino, dovreste considerare i seguenti punti:

  • Evitate di perdervi in dettagli e concentratevi invece – a seconda delle dimensioni del giardino – su 1-3 punti chiave, nei quali in compenso le decorazioni possono essere sfarzose. Non lesinate: meglio una ghirlanda luminosa di più che una di meno.
  • Lavorate con la dovuta accuratezza. Una linea diritta dovrebbe essere davvero diritta e un arco dovrebbe risultare simmetrico. Perché la luce evidenzia spietatamente ogni irregolarità, e questo desta un’impressione disarmonica. Per le decorazioni sfruttate e seguite le linee naturali esistenti. Procedete sistematicamente, simmetricamente e in forme geometriche.
  • Ancora un breve excursus su alberi e cespugli. Prima d’iniziare a decorare, determinate il punto più alto (o la sommità). Se un albero è molto alto, potete ubicare il puntale decorativo anche più in basso. Quindi profilate accuratamente con le ghirlande luminose i contorni. È importante che il profilo e le simmetrie siano corretti, dopodiché non si può più fare quasi niente di sbagliato.

Suggerimento: è preferibile allestire il tutto nel corso del pomeriggio, quando il sole non è più molto forte. Durante il lavoro accendere di tanto in tanto le luci per controllare l’effetto. Osservate l’insieme con gli occhi leggermente socchiusi, ovvero “strizzandoli” un po’: noterete così facilmente cosa può essere ancora migliorato.

Luminosità e armonia per l‘Avvento? Per accedere allo Shop, cliccare QUI.

Calendario d’Avvento: suggestivo countdown con bocce di Natale


I bambini adorano il calendario d’Avvento, che piace però anche agli adulti. La versione per gli adulti può comunque avere un aspetto un po‘ diverso. Un’inusitata e incantevole variante è quella con le bocce di Natale.

Materiale: circa 40 bocce di Natale; dischetti d’appoggio; 24 bigliettini; fiori d’orchidea o di elleboro.

Come si fa:

1. Togliere il gancetto con la mini-calotta delle bocce di Natale e incollarle sui dischetti per stabilizzarle.

2. Riportare sui bigliettini delle frasi d’augurio, dichiarazioni d’amore o dei buoni (p. e. un buono per riassettare la cucina, per una buona cenetta, per un bacio extra ecc.). Arrotolare i bigliettini e inserirli in 24 delle bocce.

3. Versare nelle rimanenti bocce un po’ d’acqua e sistemare in ognuna un fiore d’orchidea o di elleboro.

4. Ora disporre le bocce su un elegante vassoio... ed ecco che può già dare il via al countdown fino all’arrivo del Natale!

Suggerimento: le bocce di Natale riempite con fiori sono ideali anche come decorazione per la tavola (e come regalino per gli ospiti), soprattutto con i pranzi o le cene di Natale.

Le nostre proposte per le decorazioni natalizie vi attendono QUI.

Imponente corona XXL di grande impatto

Le maxi corone sono sempre più in voga. Qui di seguito i nostri suggerimenti per un punto di richiamo in formato XXL:

Materiale: un supporto a forma di corona molto grande (fino a 1 m di diametro, p. e. corona funebre); 4 grandi candele; filo metallico per candele (da 1,6 a 1,8 mm di spessore a seconda del diametro delle candele); tante pigne; filo metallico per le pigne (1,2-1,4 mm di spessore); colla a caldo; accessori quali palline di Natale, carline bianche, stelle, spicchi d’arancia secchi ecc. per gli ornamenti.

Come si fa:

1. Prima di tutto fissare le candele sul supporto a forma di corona (v. suggerimento).

2. Applicare su tutte le pigne il filo metallico. Allo scopo tenete in mano la pigna con la punta rivolta verso il basso, avvolgete il filo metallico intorno al terzo inferiore comprimendo il filo tra le scaglie. Incrociate quindi le due estremità e stringetele con una pinza.

3. Infilare entrambe le estremità del filo nel supporto in modo che la pigna stia in piedi, con la punta rivolta verso l’alto. Proseguire così, una pigna dopo l’altra, fino a ricoprire interamente il lato interno ed esterno del supporto.

4. Ora si procede alla decorazione degli spazi tra pigne e candele fissando gli accessori preferiti con della colla a caldo. Iniziare con quelli più grandi e rifinire con quelli più piccoli.

Suggerimento: per ancorare perfettamente le candele nel supporto, ritagliare per ogni candela – a seconda del diametro – da 2 a 4 pezzi di filo metallico della lunghezza di 10 cm l’uno. Riscaldare un’estremità dei fili per 2-3 cm con una candela ausiliaria e spingerli fino a 2-3 cm di profondità nel fondo delle candele. Attenzione: i fili metallici devono essere infilati ben diritti nelle candele, rispettivamente in verticale nel supporto a corona, altrimenti non reggeranno a lungo. Per riuscire nell’intento, tenere ogni candela con entrambe le mani e premere con forza nel supporto i fili metallici sporgenti dal fondo della candela. Non appena sistemata la prima candela, piazzare la seconda sul latto opposto del supporto, esattamente di fronte. La terza candela deve essere ubicata a metà distanza tra la prima e la seconda, e la quarta sul lato opposto, praticamente a croce. Se i fili metallici delle candele dovessero sporgere dal lato inferiore del supporto, ripiegarli a U con la pinza e comprimerli contro il supporto.

Consigli per la cura delle corone d’Avvento sono visionabili QUI.

Consigli per la cura degli alberi di Natale sono visionabili QUI.

Le corone e le composizioni d’Avvento si possono anche acquistare: QUI.


Tutto charme: Vaso di pigne con orchidea

Chi vuole creare dei mondi incantati è sempre alla ricerca di idee sorprendenti. Il nostro bel vaso con pigne è praticamente un unicum. Ed è anche presto fatto.

Materiale: 4 pigne; elastico; filo metallico dorato per decorazioni; provetta; fiore d’orchidea; 1 rametto; 2 stelle (di paglia o corteccia); colla a caldo.

Come si fa:

1. Legare insieme le 4 pigne con un elastico (punta verso l’alto) e sistemare al centro la provetta.

2. Avvolgere il filo metallico dorato per un paio di giri intorno alle pigne e attorcigliare le estremità per fissarlo.

3. Ora l’elastico, poco estetico, può essere rimosso.

4. Inserire tra le pigne il rametto nonché la provetta con un fiore d’orchidea, riempita d’acqua.

5. Concludere con le stelle: con la colla a caldo fissare la prima sul filo dorato e la seconda sul rametto.


 


Suggerimento: per mettere meglio in luce questo piccolo, accattivante vasetto, inscenarlo con un angioletto o con una candela.























Spunti creativi per la più bella delle stagioni vi attendono QUI.


Incantevoli pigne-ballerine con tutù

A proposito di sorprese: la nostra nuovissima, sfiziosa idea decorativa saprà far sorridere amici e conoscenti. Non dovete meravigliarvi se ci sarà chi tenterà di copiarla.

Materiale per ogni ballerina: 1 pigna d’abete rosso; qualche scaglia di pino strobo (pino bianco); 2 pezzi di filo metallico dello spessore di 1,8 mm; ortensia stabilizzata o essiccata; sasso; colla a caldo.

Come si fa:

1. Inserire i due fili metallici nella calotta inferiore della pigna d’abete rosso.

2. Con l’ausilio di una pinza modellare a occhiello le estremità dei due fili metallici, formando così i piedi.

3. Con la colla a caldo fissare intorno alla metà inferiore della pigna i petali d’ortensia a mo‘ di tutù (gonnellino da ballerina).

4. Ora fissare la piccola ballerina con la colla a caldo sul sasso.

5. Per mimetizzare la colla e i piedi di filo metallico, poco estetici, ricoprirli con scaglie di pigna di pino strobo fissandole con la colla a caldo.



Suggerimento: singolarmente o in coppia (p. e. in una nicchia) o anche in fila sulla tavola bandita a festa, le ballerine rappresentano una decorazione davvero molto graziosa.

Le decorazioni possono essere acquistate anche bell’e pronte: QUI.

Originale calendario d’Avvento in vetro



Nel periodo d’Avvento, per il countdown fino a Natale si possono contare i giorni o le settimane. Per questa suggestiva idea abbiamo optato per le settimane.

Materiale: 4 vasi di vetro per conserve; filo metallico per decorazioni; 4 candeline scaldavivande o di altro tipo; sabbia; un po’ di sempreverde; accessori natalizi come palline, stelle ecc.; foglio da goffratura; stilo da embossing, un grosso chiodo o una cesoia.



Come si fa:

1. Avvolgere il filo metallico senza stringerlo eccessivamente intorno al bordo del vaso, fissare il sempreverde e appendervi a varie altezze le palline di Natale o altri accessori (non troppi, altrimenti l’effetto è troppo “carico”).

2. Per le settimane d’Avvento copiare da Internet dei bei numeri da 1 a 4 e stamparli.

3. Appoggiarli quindi uno accanto all’altro sul lato opaco del foglio da goffratura. Con una stilo da embossing o un altro ausilio adatto allo scopo (grosso chiodo, cesoia ecc.) calcare i contorni delle cifre affinché le cifre risultino evidenziate in rilievo sul lato anteriore lucido del foglio.

4. Ritagliare i numeri a forma di “etichetta” (in rettangoli), possibilmente della stessa grandezza.

5. Praticare un piccolo foro sul lato superiore dei rettangoli e fissarli al filo metallico, ognuno sul relativo vaso.

6. Spargere sul fondo del vaso di vetro della sabbia, inserirvi una candela… e l’Avvento può arrivare!

Suggerimento: per i più golosi che desiderano sgranocchiare di tanto in tanto qualcosa di dolce, si possono riempire ulteriori quattro vasi di vetro per conserve con biscottini, cioccolatini natalizi ecc.

Suggestive idee con e senza candele vi attendono QUI.









 

Sorprendente muffin con orchidea



Dicembre è il mese delle idee creative piccole ma raffinate. Qui di seguito ve ne sveliamo subito una.

Materiale: vecchio vasetto di plastica; mollette da bucato; colla a caldo; pellicola; spugna sintetica; muschio; fiori di orchidea di grandi dimensioni (p. e. Cymbidium); filo metallico robusto; foglio da goffratura.

Come si fa:

1. Separare le mollette da bucato in due parti e incollarle tutto intorno al vasetto di plastica con la colla a caldo.

2. Rivestire il vasetto con la pellicola e inserirvi la spugna sintetica imbevuta d’acqua, ricoprirla con il muschio e infilare nella spugna inumidita un grande fiore di orchidea (p. e. Cymbidium).

3. Per rifinire la creazione, ricavare da un foglio da goffratura un soggetto natalizio (p. e. una stella, un abete, ecc.), con la colla a caldo applicarlo saldamente al filo metallico che andrà quindi infilato con la dovuta cautela nel muffin.

Suggerimento: come “puntino sulla i”, applicare intorno ai muffin un nastrino di raso e sistemarli su un bel vassoietto o su lastra di ardesia – proprio come se fossero dei veri muffin.

Anche nel nostro Shop trovate tante sorprese entusiasmanti: cliccare QUI.
 

Ghirlanda scenografica per interni ed esterni



Per decorare il caminetto, una finestra o incorniciare una porta: le ghirlande creano atmosfera e sono di grande effetto. Siccome ci viene spesso chiesto di proporre idee che siano di rapida realizzazione, abbiamo optato per una ghirlanda artificiale.

Materiale: ghirlanda artificiale con luci; filo metallico decorativo; decorazioni natalizie come palline, stelle ecc.; pigne; biscotti di pasta di sale.

Come si fa:

1. Per prima cosa applicare il filo metallico a tutte le pigne. Tenendo la punta rivolta verso il basso, spingere il filo metallico nella parte inferiore della pigna tra le scaglie, incrociare le estremità e intrecciarle.

2. Fissare il gancetto delle palline con un po’ di colla a caldo.

3. Appendere le pigne e le palline (anche in questo caso con il filo metallico decorativo) alternandole.

4. Ora è la volta dei biscottini di pasta di sale. In caso di realizzazione fai da te, non dimenticare di praticare un foro nei biscotti prima di infornarli, in modo tale da poterli poi appendere. A tal fine una cannuccia è perfetta.

Suggerimento: prima di passare alla fase decorativa collegare la ghirlanda luminosa alla corrente per accertarsi che le luci funzionino. Se la ghirlanda sarà utilizzata all’esterno, è opportuno laccare i biscotti in pasta di sale, Altrimenti l’elevato contenuto di sale assorbirà l’umidità dall’aria e la pasta di sale tenderà a screpolarsi. Se la ghirlanda sarà utilizzata in casa, un’idea simpatica è quella di appendere anche cioccolatini natalizi.

Per scoprire i nostri mondi d’Avvento, cliccare QUI.


 

Portagioie impreziosito: assolutamente chic



Spesso sono i piccoli dettagli curati con amore che rendono speciale la decorazione di un ambiente nel suo complesso. Cercando nuove idee per voi, siamo incappati in un vecchio portagioie d’argento anticato, che con poca spesa abbiamo trasformato in un delizioso catturasguardi.

Materiale: portagioie o scatoletta, possibilmente con coperchio; filo metallico di almeno 1 mm di spessore; provetta corta; fiore di orchidea; altro materiale decorativo come muschio, noci, palline di Natale piccole, ortensia essiccata, bastoncino di cannella, perle decorative, ecc.



Come si fa:

1. Versare dell’acqua nella provetta, inserirvi il fiore di orchidea (p. e. Phalaenopsis) e collocarla in prossimità del bordo anteriore della scatoletta, ad esempio accompagnata da qualche fiore di ortensia essiccato.

2. Decorare a piacere il resto della scatoletta con decorazioni festose.

3. Fissare il coperchio con il filo metallico, che andrà infilato tra la scatoletta e il coperchio stesso. Vicino al coperchio lavorare preferibilmente con materiali decorativi piatti.

Suggerimento: questo portagioie accuratamente decorato può diventare anche una bella confezione regalo per un piccolo, prezioso dono natalizio come un ciondolo, un anello, ecc.

Suggerimenti dal professionista per l’Avvento? Cliccare QUI.

Un vassoio colmo di fiori


Per il soggiorno, il tinello, il giardino d’inverno o la cucina: un vassoio suggestivamente decorato e trasportabile ovunque, permette di sostituire facilmente le decorazioni con elementi sempre freschi o di adattare le tonalità cromatiche a seconda delle necessità. Una decorazione molto pratica, creata in un batter d’occhio.

Materiale: 1 bel vassoio; bicchieri in cristallo di differenti forme e dimensioni; fiori di rosa, orchidea, amaryllis e/o poinsettia nonché rose di Natale; elementi decorativi natalizi come sabbia, piccole pigne, bocce ecc. Soprattutto, non devono mancare alcune candeline!

Realizzazione:

1. Sistemare i bicchieri sul vassoio.

2. Riempire alcuni bicchieri con acqua e fiori, gli altri con gli accessori natalizi e le candeline. 

Suggerimenti: per ottenere un effetto armonico, optare per 1-2 colori. Prestare attenzione che la scelta cromatica si abbini all’arredamento e alle restanti decorazioni; sostituire per tempo i fiori appassiti con fiori freschi. Alcune bocce di Natale e candeline sistemate direttamente sul vassoio tra i bicchieri conferiscono un tocco originale alla decorazione. A proposito di colori: questi possono variare a seconda dell’evento.

Accattivanti decorazioni già pronte si possono ordinare QUI.