Login

Per effettuare il login, vi preghiamo di immettere il vostro indirizzo e-mail e la vostra password, quindi cliccare su Login.

Se avete dimenticato la vostra password, vogliate cliccare qui per favore.

MyFleurop: i vostri vantaggi!

MyFleurop è il Club Clienti di Fleurop grazie al quale potete approfittare di allettanti vantaggi:

  • Iscrizione gratuita
  • Registrazione semplice tramite indirizzo e-mail
  • 50 punti MyFleurop come premio di benvenuto
  • Raccolta di punti MyFleurop su tutti i canali di vendita Fleurop
  • Ordinazione di fiori più conveniente
  • Allettanti premi
  • Sorprendenti offerte speciali ed eventi
  • Ordinazione semplificata e più veloce grazie agli indirizzi memorizzati
  • Servizio di promemoria per le date importanti
  • Conto punti semplice e trasparente

Fiori & cioccolato



Qui vi sveliamo ulteriori dettagli sul cioccolato svizzero in barattolo regalo dal design accattivante con messaggio, sulle dolci coccinelle portafortuna di cioccolato, sugli amati Minor Split in confezione regalo alla moda e su un ticinese che ha fondato una nota fabbrica di cioccolato.

Inoltre, apprendete dettagli interessanti sugli ingredienti e la produzione del nostro cioccolato, sulla sua storia, sul perché il cioccolato rende felici e come si dice cioccolato in altre lingue.

Ditelo con il cioccolato: dolci messaggi di Munz

L’amica del cuore compie gli anni? Il vostro amore è ammalato? Un collega vi ha imprestato la sua auto? La migliore di tutte le mamme vi ha preparato un pranzo sfizioso? Allora gli auguri, un grazie o un gesto affettuoso si impongono. I variopinti barattoli di latta “Happy Birthday”, “Thank you”, “Hello Sunshine” o semplicemente tempestati di cuoricini sono belli da vedere e trasmettono la sensazione di un regalo personalizzato che si presta ad ogni occasione. I barattoli contengono una tavoletta di eccellente cioccolato al latte svizzero di Munz (100 g), un’irresistibile tentazione che si scioglie lentamente in bocca. Prodotto in Svizzera con i migliori ingredienti, sarà davvero difficile resistere a una tale prelibatezza.

Fiori & cioccolato nel barattolo regalo? Visitate lo Shop QUI.


Verso l'alto

Portafortuna: le coccinelle di cioccolato Munz!

A prima vista la coccinella portafortuna di cioccolato si presenta come un’allegra confezione a forma di coccinella con le ali sollevabili. Ma aprendola, si scoprono 32 piccole e vispe coccinelle di cioccolato con ripieno pralinato, ognuna confezionata singolarmente. Insieme fanno 150 g di finissimo cioccolato Munz proveniente dall’azienda svizzera Maestrani. Certo: I portafortuna sono numerosissimi, ma la coccinella li batte tutti in fatto di charme. Specialmente se è fatta di squisito cioccolato e può essere quindi mangiata. Per cui i fiori accompagnati da una coccinella di cioccolato diventano semplicemente irresistibili.

Fiori & coccinelle portafortuna di cioccolato? Per accedere allo Shop, cliccare QUI.


Verso l'alto

Minor Split - un fedele alleato per tutte le giornate

Con queste piccole e squisite leccornie si fa sempre centro. Assieme a uno squisito caffè, quale ricompensa durante un’impegnativa giornata di lavoro, oppure una discreta e dolce consolazione, ma anche semplicemente perché non se ne può fare a meno. La confezione Minor dal design moderno contiene 110 g di Minor Split Mini (pezzi da 5 g). La delicata crema di noci su cioccolato fondente, abbinata a un fresco croccante alla nocciola, rende Minor Split unico nel suo genere. Naturalmente, Minor Split viene prodotto in Svizzera con i migliori ingredienti e rigorosamente senza olio di palma.

Fiori & Minor Split nel barattolo regalo? Per lo Shop cliccare QUI.

Batte forte il cuore... con Minor Split in confezione regalo alla moda


Verso l'alto

Maestrani: un ticinese pose la prima pietra per lo squisito cioccolato svizzero



All’inizio del XIX secolo, le specialità al cioccolato della Lombardia erano praticamente il non plus ultra. Motivo per cui il ticinese Giuseppe Maestrani si recò nella vicina regione italiana allo scopo di apprendere l’arte cioccolatiera. Nel 1825 decise di mettersi a lavorare per conto proprio e aprì a Lugano la sua prima ditta, allora una delle rare aziende cioccolatiere in Svizzera. Evidentemente, la famiglia doveva avere l’arte cioccolatiera nel sangue. Perché nel 1852 anche il figlio Aquilino optò per questa professione e aprì, dopo lunghi anni di studio e di viaggi, la sua prima azienda a Lucerna. Il 1852 è considerato pertanto l’anno di fondazione vero e proprio dell’attuale impresa. Maestrani figura tra le prime ditte che hanno iniziato a produrre cioccolato svizzero. Già allora, Maestrani era sinonimo di piacere sopraffino. Lo testimonia anche il fatto che nel 1884 la Maestrani fu nominata fornitrice di corte del re Umberto I d’Italia. Nel 1998, l’azienda, trasformata nel frattempo in una società per azioni, inglobò la fabbrica di cioccolato Munz di Flawil e trasferì qui la propria sede.

A proposito: Maestrani produce annualmente più di 25 milioni di piccole coccinelle portafortuna Munz, per le quali sono necessarie naturalmente più di 150 milioni di zampette! Complessivamente, la ditta ogni anno produce più di 3600 tonnellate di cioccolato.

Fiori & cioccolato? Visitate lo Shop QUI.


Verso l'alto

Per Maestrani la sostenibilità è una questione di cuore



Maestrani ritiene di fondamentale importanza mantenere la qualità di vita per le generazioni future. Per questo, quale prima impresa cioccolatiera svizzera, iniziò a produrre cioccolato bio e fair trade già nel 1987. Nel frattempo, la sostenibilità è una delle colonne portanti della strategia aziendale:

  • Dal 2013 Maestrani produce anche cioccolato a profilo CO2 neutro.

  • Dal 2016 Maestrani ha incrementato costantemente la quota di fornitori con un proprio programma di sostenibilità, livello che attualmente si attesta al 73%, mentre la quota di prodotti a base di cacao con certificazione di sostenibilità raggiunge addirittura il 100%.

  • Maestrani SA sviluppa e produce il suo selezionato assortimento di cioccolato esclusivamente in Svizzera e impiega materie prime quasi unicamente naturali.

  • Per i suoi prodotti a base di cioccolato Maestrani rinuncia all’impiego di coloranti artificiali e ha ridotto al minimo indispensabile le sostanze aromatiche artificiali, incrementando al contempo le materie prime biologiche. Non da ultimo, di recente è stato messo in esercizio il primo ampliamento della nuova centrale energetica. Questa fornisce l’energia necessaria sia al centro visitatori “Maestrani’s Chocolarium” che a una parte degli impianti di produzione. In un secondo momento, l’approvvigionamento energetico dell’intera fabbrica sia per il riscaldamento che per il raffreddamento avverrà tramite la nuova centrale, riducendo in modo considerevole la produzione di CO2 diretta e indiretta. Come si può facilmente constatare per Maestrani la sostenibilità non è una mera promessa.


Fiori & cioccolato? Visitate lo Shop QUI.

Il nostro raggio di sole con tavoletta di cioccolato „Heart“


Verso l'alto

Perché e quando le coccinelle portano fortuna

Una curiosità: le coccinelle portano fortuna perché sono utili nel giardinaggio e nell’agricoltura. Divorano infatti insetti nocivi quali gli afidi e gli acari delle piante. Nelle regioni cattoliche sono inoltre considerate piccole inviate della Vergine Maria, perché vengono associate al mese mariano di maggio, detto anche mese delle rose, che le coccinelle proteggono dai parassiti. Per questo in alcune regioni italiane le coccinelle sono dette anche mariole o marioline. A suo tempo, nella Provenza, si diceva che un uomo si sarebbe sposato prossimamente se una coccinella si posava su di lui. Le donne, invece, dovevano appoggiare una coccinella sull’indice e contare i secondi che vi rimaneva: ogni secondo corrispondeva a un anno di attesa fino al matrimonio. Oggi l’usanza delle coccinelle portafortuna è ormai diffusissima. Per il compleanno, per un esame in vista o per l’augurio di una giornata felice: una coccinella portafortuna va sempre bene, tanto più se è fatta di dolce cioccolato.

Fiori & coccinelle portafortuna di cioccolato? Per accedere allo Shop, cliccare QUI. .


Verso l'alto

Dal cacao salato al dolce cioccolato: una storia avvincente




Quando, circa 3000 anni fa, il popolo Maya iniziò a usare il cacao come bevanda, la sua caratteristica più importante era la schiuma, che si otteneva travasando ripetutamente l’intruglio da un recipiente all’altro da circa 30 cm di altezza. Allo Xocolatl si attribuiva la proprietà di combattere la stanchezza, riconducibile probabilmente al contenuto di teobromina.
Il primo europeo che entrò in contatto con i chicchi di cacao fu Cristoforo Colombo. Ma fu Hernàn Cortéz a importarli più tardi in Spagna. Il primo carico navale raggiunse Sevilla nel 1585. Gli europei modificarono la bevanda, fino ad allora amara, eliminando il pepe di Caienna e il sale e aggiungendovi miele e zucchero greggio. Qualche tempo dopo, grazie a Caterina Michela d'Asburgo, infanta di Spagna e duchessa di Savoia, il cioccolato raggiunse il Piemonte. Da qui conquistò ulteriori Paesi, oggi facenti parte dell’Europa. Dovette trascorrere però ancora parecchio tempo fino all’avvio della produzione in Svizzera.

Fiori & cioccolato? Visitate lo Shop QUI.


Verso l'alto

Il cioccolato rende felici, e lo stesso vale per i fiori







Pare che lo scrittore americano Richard Paul Evans una volta abbia sostenuto che il cioccolato rappresenta le scuse di Dio per aver inventato i broccoli. È vero che a molte persone i broccoli piacciono. Ma fatto sta che spesso si allungano le mani verso il cioccolato non solo per piacere, bensì anche per ridurre stress e rabbia. Perché? Perché il cioccolato contiene sostanze che ci rendono felici. Ad esempio il triptofano che nel corpo si trasforma in serotonina, l’ormone della felicità. Oppure l’anandamide che incrementa la sensazione di gratitudine, gioia e felicità. O ancora la feniletilammina, anch’essa in relazione con lo sviluppo di sensazioni voluttuose e gioiose. Non da ultimo, la caffeina e la teobromina contenute nel cioccolato esercitano su di noi un effetto stimolante. Quindi è logico che mangiando cioccolato il nostro livello di soddisfazione aumenta!

E i fiori? Anche loro hanno le proprie virtù salutari. Da uno studio eseguito dall'università di Rutgers a New Brunswick (USA) è risultato che i fiori rappresentano un rimedio naturale dall'effetto rasserenante. Fatto sta che tutte le e tutti i partecipanti allo studio hanno reagito senza eccezione con un sorriso di gioia al ricevimento di un omaggio floreale. Inoltre hanno asserito di percepire più gioia di vivere. E, non per ultimo, si è constatato che i fiori aiutano ad approfondire il contatto con gli amici.

Fiori & cioccolato? Visitate lo Shop QUI.


Verso l'alto

Maestrani’s Chocolarium: visitate questo avvincente mondo ricco di esperienze

Il cioccolato rende felici. Ma chi mette la felicità nel cioccolato? Intraprendete il viaggio più dolce delle vostra vita e scoprite il segreto del cioccolato. Nel Maestrani’s Chocolarium a Flawil (SG) vi attende una visita guidata interattiva, ricca di esperienze indimenticabili. Si parte alla grande:

nella sala cinematografica un filmato di sette minuti mostra come nasce il cioccolato. Uno “studioso della felicità” accompagna gli spettatori nella regione di coltivazione delle fave di cacao in Perù, dove i lavoratori sono impiegati a condizioni equo-solidali. Si potrebbe credere che la felicità sia presente già nelle fave di cacao! Alla prima postazione della visita guidata i visitatori apprendono l’importanza delle materie prime per la produzione di un buon cioccolato. Infatti prima di poter addentare una tavoletta di cioccolato, occorre raccogliere le fave di cacao, le barbabietole da zucchero e procurarsi il latte. È possibile fornire il proprio contributo mungendo una mucca e scuotendo un albero di nocciole. Per i bambini è presente Globi che sull’intero circuito interattivo provvede a trasmettere le informazioni in modo divertente e alla portata dei più piccoli.

Ovviamente non possono mancare le degustazioni! Verso la fine della visita guidata si possono provare la massa di cacao grezzo, il cioccolato liquido, le varie specialità a base di cioccolato nonché il cioccolato fresco direttamente dal maestro cioccolataio. Un’esperienza squisitamente dolce da non lasciarsi sfuggire!



Fiori & cioccolato? Visitate lo Shop QUI.


Verso l'alto

Cioccolato in 40 lingue

Poco importa, dove si viene presi dalla smania di cioccolato. Infatti la parola “cioccolato” si comprende in numerose lingue di tutto il mondo. La base di partenza è la parola “Xocolatl” coniata dagli Aztechi per designare la prima bevanda a base di cacao. I conquistatori spagnoli del XVI secolo la trasformarono in “chocolate” e gli Olandesi del XVII secolo in “chocolade”. Ecco la parola “cioccolato” in 40 lingue:

Afrikaans: sjokolade 

Bretone: chokolad

Bulgaro: schokolad

Ceco: cokoláda

Cinese: qiaokèlì

Corso: cicculata

Danese: chokolade 

Estone: šokolaad

Francese: chocolat

Gaelico: seacláid

Gallego: chocolate

Gallese: siocled 

Georgiano: shok'oladi

Giapponese: chokoreto

Greco: sokoláta

Groenlandese: sukkulaati

Indonesiano: cokelat

Inglese: chocolate

Islandese: suðusúkkulaði

Lettone: šokolade

Lituano: šokoladas

Lussemburghese: schockela

Maltese: cikkulata

Norvegese: sjokolade

Olandese: chocolade

Polacco: czekolada

Portoghese: chocolate

Romancio: tschigulatta

Rumeno: ciocolata 

Russo: schokolád

Serbo: cokolada

Sloveno: cokolada

Spagnolo: chocolate

Svedese: choklad

Swahili: chokolati

Tamil: cakkalet? 

Tedesco: Schokolade

Turco: çikolata

Ungherese: csokoládé

Vallone: chôcolåt

Fiori & cioccolato? Visitate lo Shop QUI.


Verso l'alto