Agenda giornate floreali



Fiori sono sempre belli da regalare. Ma alcune ricorrenze sono così speciali che abbiamo raccolto alcune informazioni interessanti in merito. Chissà, magari trovate qui l’ispirazione per sorprendere qualcuno con dei fiori. Se desiderate approfondire l’argomento, cliccate sulle singole date.

Capodanno: 1° gennaio (data fissa)


L'inizio dell'anno non è sempre caduto il 1° gennaio. Per molto tempo gli antichi romani celebrarono il nuovo anno il 1° marzo, e solo con la riforma del calendario di Cesare del 46 a.C. l'anno solare è iniziato teoricamente il 1° gennaio. Tuttavia in gran parte dell'Europa il 6 gennaio fu considerato come capodanno, fino a quando nel 1691 Papa Innocenzo XII collocò il passaggio all’anno nuovo per l'area culturale occidentale al 1° gennaio. A proposito di fiori per l’inizio dell’anno: i fiori bianchi sono particolarmente adatti perché simboleggiano inizio e fine e sono eleganti e alla moda.

Giornata mondiale dell'abbraccio: 21 gennaio (data fissa)


Come mai hanno deciso di dedicare una giornata agli abbracci? Molto semplice. Poiché molte persone hanno difficoltà ad esprimere i loro sentimenti, in questa data speciale viene loro ricordato che l'affetto e la tenerezza sono importanti. Inoltre, gli abbracci sono sani perché, secondo gli scienziati, aiutano a migliorare il sistema immunitario e a ridurre il rischio di infarto. Quindi mostrate agli amici e alla famiglia cosa significano per voi e coccolateli o abbracciateli. Forse potete combinare il tutto con dei fiori primaverili. Perché anch'essi esprimono emozioni e hanno un effetto simile ad un abbraccio.

Festa di San Valentino: 14 febbraio (data fissa)


Anche per gli antichi romani data e tema erano magici, perché dal 13 al 15 febbraio celebravano l'amore con i Lupercali. Ma alla Chiesa cristiana non piaceva. Così dedicò il 14 febbraio a San Valentino e lo chiamò "giorno di San Valentino". Il legame tra l'amore e il giorno di San Valentino è stato creato da uno scrittore inglese del XIV secolo. Egli compose la poesia "Parlement of Foules" e descrisse come gli uccelli si radunano il giorno di San Valentino per permettere a tutti di trovare il proprio partner. Nel 1797 un editore britannico si occupò dell'argomento. Pubblicò delle poesie sentimentali sul giorno di San Valentino e fece furore. La notizia di questo successo si diffuse e nel 1847 gli Stati Uniti iniziarono la produzione di massa. Dopo la seconda guerra mondiale, la festa di San Valentino fu portata in Germania dai soldati americani, dove nacque l'usanza di regalare fiori. Sommergete quindi qualcuno con rose rosse o altri fiori primaverili il 14 febbraio e siate felici che ci sia una cosa bella come l'amore.

Inizio meteorologico della primavera: 1° marzo (data fissa)


Se avete l’impressione che la primavera inizia il 1° marzo, non siete soli. In meteorologia, l'inizio di tutte le stagioni è stato ufficialmente anticipato al primo giorno del mese corrispondente. La scelta è dovuta a motivi pratici, al fine di facilitare le statistiche e le comparazioni climatiche. In ogni caso, è possibile acquistare fiori primaverili presso il negozio specializzato all'inizio di marzo, anche se il tempo non dovesse essere bello.

Giornata internazionale della donna: 8 marzo (data fissa)


Il giorno è stato fondato nel 1910 da Clara Zetkin per dare maggiore enfasi alle richieste delle donne per la parità in pubblico. Da allora si è fatto molto, alcune cose sono ancora lontane. E così continua ad essere una questione di lotta per vivere insieme a pari livello. Solidarizzatevi ... e sorprendete le donne con dei fiori: come segno di apprezzamento e solidarietà, ma anche per gioia di ciò che è stato realizzato.

Festa dei Nonni in Svizzera: seconda domenica di marzo


Nonna e nonno sono sempre più spesso i beniamini dei nipoti. Giocano con loro, sono pazienti, sempre presenti per loro e quindi alleviano mamma e papà che spesso devono lavorare. Ecco perché nel 2016 è stata introdotta la Festa dei Nonni. Si svolge la seconda domenica di marzo e dà ai nipoti e ai loro genitori l'opportunità di ringraziare. Evviva i nonni quindi ... e un meraviglioso bouquet di fiori che mostra loro quanto sia apprezzato il loro aiuto.

Inizio primavera astronomico & calendaristico: tra il 19 e il 21 marzo


Per gli astronomi, e quindi anche secondo il calendario, la primavera inizia con l'equinozio primaverile. L'evento si verifica nel momento in cui il sole - osservato dalla Terra - interseca l'equatore celeste transitando da sud verso nord. Ciò accade ogni anno tra il 19 e il 21 marzo. Da un inizio di primavera al prossimo trascorrono in media 365 giorni, 5 ore e 49 minuti, il che significa che ogni inizio di primavera si verifica quasi 6 ore più tardi di quello precedente. Dopo quattro anni si sposta quindi di 23 ore e 16 minuti. Per ovviare a tale inconveniente, agli anni "normali" si intercalano gli anni bisestili, che con l'inserimento di un giorno in più in febbraio non solo correggono lo slittamento, bensì perfino lo sovracompensano. In ogni caso: i fiori sono sempre belli - soprattutto all'inizio della primavera!

Festa del Papà in Ticino: 19 marzo (data fissa)


Mostrate a vostro padre che è sempre il vostro eroe e che con affetto ricordate le sue battute e il suo amore sconfinato. Che ne dite di un piccolo ringraziamento con una tipica pianta per maschi? Su www.maennerpflanze.ch troverete un assortimento divertente, compresa una pianta che si adatterà sicuramente a vostro padre. Dal 2007, la Festa del Papà si svolge la prima domenica di giugno nella Svizzera tedesca e francofona, mentre nel Canton Ticino si svolge da molto tempo il 19 marzo, festa di San Giuseppe.

Giornata internazionale della felicità: 20 marzo (data fissa)


C’è chi è felice di vivere in un paese pacifico, di essere sano o di avere un partner affettuoso e dei bambini sani. L'altro invece ricorda sensazioni momentanee di felicità quando bacia, abbraccia o guarda un tramonto. Non importa. Ma la costante ricerca della felicità è importante per tutti. Ed è per questo che la Giornata della felicità è stata introdotta dalle Nazioni Unite nel 2012. Quindi: siate felici e condividete la vostra felicità con gli altri, ad esempio regalando fiori a qualcuno che è meno fortunato e potrebbe avere bisogno di un po' di senso di felicità.

Pasqua: tra il 22 marzo e il 25 aprile


La Pasqua è più di coniglietti di Pasqua e uova di cioccolato. A Pasqua i cristiani celebrano la risurrezione di Gesù Cristo che, secondo il Nuovo Testamento, ha vinto la morte come Figlio di Dio. Questa festa si svolge sempre la prima domenica dopo la prima luna piena di primavera. Termini come "Pâques" o "Pasqua" mostrano il legame con la settimana pasquale ebraica Pèsach, in cui, secondo il Nuovo Testamento, cadde sia la morte di Gesù che la sua risurrezione. Altri termini come Ostern o Easter invece si sono probabilmente sviluppati dalle parole Osten o Austron (proto-germanico) per l'alba e rappresentano la speranza.

Giornata dei fratelli e delle sorelle: 10 aprile (data fissa)


Vi piacciono i vostri fratelli? O a volte vorreste mandarli a quel paese? Forse è il momento di rimettersi in contatto di nuovo, ad esempio nella Giornata dei fratelli e delle sorelle. È stata fondata nel 1997 da Claudia Evart, che ha perso molto presto il fratello e la sorella a causa di un incidente. Le relazioni tra fratelli non sempre sono armoniose. Tuttavia, prima o poi riconoscerete il vostro legame interiore. Tentate di entrare in contatto, preferibilmente con i fiori.

Festa della Mamma in Svizzera: seconda domenica di maggio


Che si tratti di madre, mamma o mammina, il giorno della Festa della Mamma avete l'opportunità di ringraziarla con dei fiori: per il suo continuo aiuto, la sua costante disponibilità, la sua bontà e sensibilità, la sua lealtà, il suo conforto e il suo amore disinteressato. La Festa della Mamma è stata fondata dall'americana Anna Marie Jarvis. Dopo la morte di sua madre, Anna Marie ha fatto tutto il possibile per far sì che il "Giorne delle mamme" fosse riconosciuto e ebbe successo. Nel 1914 è stato introdotto negli Stati Uniti, nello stesso anno è arrivato in Inghilterra, e dal 1917 è conosciuto anche in Svizzera. Oggi è conosciuto in tutto il mondo, anche se le date possono essere diverse dalla seconda domenica di maggio.

Festa dei vicini di casa: ultimo venerdì di maggio


"Brontolo" nella tromba delle scale? Stranieri silenziosi nell'ascensore? O al contrario: vicini amichevoli che innaffiano le piante, sorvegliano il gatto e sono sempre amichevoli? La Festa dei vicini è perfetta per incontrarsi per un caffè informale o un barbecue e per conoscersi meglio. Forse Brontolo & Co. si rivelano improvvisamente molto simpatici. E potreste ringraziare i vostri vicini disponibili, ad esempio con i fiori. A proposito di data: se l’Ascensione si svolge nella stessa settimana della Festa dei vicini, quest’ultima avviene una settimana prima.

Giornata mondiale della rosa rossa: 12 giugno (data fissa)


Le rose rosse sono sinonimo di emozioni profonde. Ecco perché questo giorno è perfetto per regalare a qualcuno una rosa rossa e fargli provare amore, passione o affetto profondo. Questo probabilmente sarà sorprendente e soprattutto ben accolto perché questo giorno non è ancora così conosciuto come San Valentino o la Festa della Mamma. A proposito: Questo giorno è anche conosciuto come Red Rose Day o National Loving Day, mentre i brasiliani lo chiamano Dia dos Namorados (Giorno degli Amanti).

Giornata internazionale del bacio: 6 luglio (data fissa)


Per circa il 90% della popolazione mondiale, baciare è uno dei gesti più teneri di sempre. È probabilmente per questo che c'è la sempre più popolare Giornata del bacio, in cui le persone possono baciarsi, abbracciarsi e carezzarsi. Baci affettuosi sono noti per essere un elisir di vita, anche se non ogni rana che baciamo diventa un principe. Ma non importa. Baciare è comunque bello, soprattutto se per una volta si associa dei fiori al bacio.

Festa nazionale svizzera: 1° agosto (data fissa)


Dal 1891, il 1° agosto viene celebrato come festa nazionale in Svizzera. La data deriva da uno dei primi trattati firmati intorno al 1290 tra i tre cantoni di Uri, Svitto e Untervaldo, che costituivano il nucleo dell'attuale Svizzera. Ebbene, oltre ai falò, ai fuochi d'artificio e alle sfilate con le lanterne, il 1° agosto è anche una giornata di grigliate in giardino. Avete già provveduto? Se siete invitati, forse è il momento di ordinare un bouquet per i padroni di casa come ringraziamento per l'invito, magari nei toni del giallo estivo, nelle colorate sfumature dei fuochi d'artificio o anche in rosso e bianco.

Giornata del semplicemente così: 27 agosto (data fissa)


Se vi state chiedendo perché questa giornata è stata fondata o perché si svolge proprio il 27 agosto, la risposta è: semplicemente così! Una volta o l'altra qualcuno avrà notato quanto sia bello ottenere qualcosa "semplicemente così" o sorprendere qualcuno "semplicemente così". Provate, ad esempio con dei fiori. È divertente per tutti e sarà un'esperienza indimenticabile!

Giornata del ringraziamento: ultimo giovedì di settembre


L'ultimo giovedì di settembre si svolge in Svizzera la "Giornata del ringraziamento". Qui il nome già dice tutto. Da un lato, si tratta di essere grati per tutto quello che si ha. D'altra parte, naturalmente, è bello anche ringraziare gli altri: ad esempio la nonna, che forse si prende cura dei nostri figli, o la nostra migliore amica per la sua solidarietà. Ma sicuramente ci sono molte persone che ci vengono in mente e che contribuiscono al nostro benessere con dei piccoli o grandi aiuti. Ringraziateli, magari anche con i fiori. Questa sorpresa farà sicuramente piacere.

Giornata mondiale del sorriso: primo venerdì di ottobre


Sapevate che l'inventore del primo smiley è stato il grafico americano Harvey Ball? Ha progettato il volto sorridente per motivare i dipendenti di una compagnia assicurativa. Sostanzialmente più tardi, ha fondato la World Smile Corporation, i cui prodotti smiley venduti vanno a beneficio delle associazioni di beneficenza per l'infanzia in tutto il mondo. Questo lo ha portato alla fine a creare una Giornata mondiale del sorriso, che dal 1999 invita tutti a far sorridere almeno una persona attraverso la gentilezza. Un piccolo consiglio? Un saluto floreale spontaneo fa sorridere anche il più grande brontolone, garantito!

Halloween: 31 ottobre (data fissa)


Uno scheletro o una strega alla vostra porta? Allora sarà Halloween, e i bambini travestiti sono a caccia di dolciumi. Halloween era una festa celtica e viene dall'Irlanda. A quel tempo si credeva che la sera prima del giorno di Ognissanti i confini con il regno dei morti si sarebbero offuscati e gli antenati sarebbero tornati per una notte. Il "Trick or Treat" di oggi risale a un'usanza inglese e irlandese, in cui si andava da porta a porta, si cantava una canzoncina e chiedeva "dolci per l’anima" (piccoli dolci). Con ogni dolcetto regalato o ricevuto, si liberava un’anima dalle pene del purgatorio. L'usanza della zucca intagliata invece viene dall'Irlanda e risale a una leggenda sul cattivo Jack Oldfield. Negli Stati Uniti l'usanza è stata ulteriormente sviluppata. La lanterna di zucca è considerata una figura simbolica per Halloween ed è ancora oggi chiamata "Jack O'Lantern".

Ognissanti: 1° novembre (data fissa)


Ognissanti è un'importante ricorrenza della Chiesa cattolica e anglicana. In Svizzera è una festività non lavorativa soltanto nei cantoni a maggioranza cattolica. In effetti si tratterebbe di una celebrazione dedicata ai santi. Ma poiché il 2 novembre è dedicato alla Commemorazione dei defunti e non è considerato un giorno di riposo, si visita il cimitero il giorno di Ognissanti per addobbare le tombe di parenti e amici.

Giorno dei single: 11 novembre (data fissa)


Il Giorno dei single è stato fondato nel 1993 da studenti cinesi. Hanno scelto la data perché consiste di quattro volte 1 e la cifra 1 simboleggia un single. L'obiettivo del giorno? In realtà è molto simpatico. Perché da un lato si può - secondo gli studenti - essere felici anche come single (si è liberi, nessuno si lamenta ...), dall'altro lato si può usare la giornata per porre fine all'essere single. Fiori? Sono adatti come tentativo di flirt, per un primo appuntamento e per godere della libertà con altri single. Infine, ma non meno importante, la cifra 1 è usata anche nel senso di unico/unica. E così potete dire al vostro tesoro attraverso i fiori: "Per me sei unico".

Giornata internazionale dell'uomo: 19 novembre (data fissa)


La Giornata internazionale dell'uomo mira soprattutto a mettere in evidenza gli svantaggi degli uomini e dei ragazzi e a rendere omaggio al loro impegno sociale e societario. In altre parole, signore: oggi per una volta mariti, amici e colleghi sono in primo piano. Mostrate loro che li apprezzate e li rispettate. Forse con una delle nostre divertenti piante per maschi. Su www.maennerpflanze.ch troverete l'intero assortimento.

Black Friday: venerdì dopo Thanksgiving (tra il 23 e il 29.11.)


Il Black Friday viene dagli Stati Uniti. Si svolge il venerdì dopo la festa di Thanksgiving, che si celebra sempre il quarto giovedì di novembre. Il Black Friday è considerato l'inizio della stagione dello shopping natalizio. Si tratta di un evento di vendita al dettaglio che si concentra sugli sconti ed è progettato per incoraggiare i clienti ad acquistare i regali di Natale non all'ultimo minuto. In Svizzera, il Black Friday esiste dal 2015 ed è diventato molto popolare. Ci sono molte teorie sul motivo del nome. Secondo una di queste farebbe riferimento alle annotazioni sui libri contabili dei commercianti che in questo giorno di forti vendite possono passare dal colore rosso (perdite) al colore nero (guadagni), in inglese «to be in the black».

Cyber Monday: lunedì dopo Thanksgiving (tra il 26.11. e il 2.12.)


Il Cyber Monday segna l'inizio dei saldi di Natale dei negozi online. Si svolge sempre il lunedì dopo la festa di Thanksgiving, che si celebra sempre il quarto giovedì di novembre. Si tratta di un evento di vendita di commercio online che si concentra sugli sconti e ha lo scopo di incoraggiare le persone ad acquistare i regali di Natale non all'ultimo minuto.

Inizio dell'Avvento: 4 domeniche prima del 25 dicembre


Per molti, l'Avvento con le sue tante luci e decorazioni è il periodo più bello dell'anno. Per questo motivo non solo decorano le loro case, ma offrono corone, fiori e candele anche ad amici e familiari. La parola "avvento" deriva dal latino "adventus", che significa "arrivo", e si riferisce alla nascita di Gesù a Betlemme. Oggi l'Avvento dura quattro settimane. Ma prima nelle Chiese orientali, l'Avvento durava dall'11 novembre al 6 gennaio, mentre in quelle occidentali terminava il 25 dicembre. Tra l'altro: se volete calcolare in base al calendario qual è la prima domenica di Avvento, NON dovete contare il 25 dicembre se questa data cade di domenica.

Giornata di San Nicolao: 6 dicembre (data fissa)


Il 6 dicembre è alla ribalta San Nicolao, che fa brillare gli occhi dei bambini distribuendo mele, mandarini e noci. L'usanza si ricollega a San Nicola, vescovo di Myra. Gli si attribuiva il potere di compire miracoli e per questo era venerato. Da questo si è sviluppata l’usanza attuale di San Nicolao che porta i regali. Inizialmente, il buon vecchio indossava ancora una tunica da vescovo. Ma verso la metà del XIX secolo iniziò a presentarsi in un mantello marron-rossiccio e con un berretto a punta ripiegata. A tale trasformazione ha contribuito in misura essenziale la poesia "The night before Christmas", la quale descrisse il santo come un elfo gioviale e rotondetto con gli occhi vispi e luccicanti, le guance paffute e rosee e una lunga barba bianca, vestito con abiti rossi orlati di pelliccia bianca. Oggi San Nicolao fa regali anche ai bambini più grandicelli.

Giornata della stella di Natale: 12 dicembre (data fissa)


Negli USA, la "Giornata della stella di Natale" o "Poinsettia Day" si festeggia già da centocinquant'anni. Per l'occasione si usa sorprendere i propri cari con una pianta che più di ogni altra simboleggia il Natale. Questo giorno risale a Joel Poinsett, che fu il primo ambasciatore americano in Messico. Quando nel 1828 scoprì la stella di Natale, ne rimase talmente entusiasto, che importò la pianta negli Stati Uniti, da dove si diffuse in molte parti del mondo. In onore del diplomatico e amico delle piante, verso la metà del XIX secolo il Congresso americano istituì il "Poinsettia Day". La Stella di Natale è una delle nostre piante più popolari in Avvento.

Natale: 25 dicembre (data fissa)


La data del Natale risale al solstizio d'inverno, che, secondo il calendario giuliano, cadeva il 25 dicembre. Per questo motivo a partire dal 274 d.C. gli antichi romani festeggiavano in questo magico giorno la rinascita di Sol Invictus, il loro dio del sole, mentre la festa cristiana non è documentata fino al 336 d.C. Nel periodo della Riforma riaffiorò però l'origine della data. Si diffuse l'opinione che anche il Natale fosse una tradizione di origine pagana, per cui fu disapprovata. A Ginevra e in Scozia, nel XVI secolo si giunse perfino al punto di proibirla. Anche in Inghilterra fu promulgato, nel 1647, un divieto di festeggiare il Natale. Ma poi le dottrine cristiane familiarizzarono con l'idea del Natale. I protestanti europei introdussero perfino la corona dell'Avvento e l'albero di Natale, adottati poi progressivamente anche dai cattolici.

San Silvestro: 31 dicembre (data fissa)


In alcuni Paesi europei il 31 dicembre è detto giorno di San Silvestro, perché in base al calendario cattolico-romano dei santi corrisponde alla data di morte del papa Silvestro I. Il riferimento a San Silvestro per l'ultimo giorno dell'anno è ripreso, oltre che in italiano (Notte di San Silvestro), anche in ceco (Silvestr), in francese (Réveillon de la Saint-Sylvestre), in olandese (Silvesteravond), in polacco (Sylwester), in slovacco (Silvester), in tedesco (Silvester) e in ungherese (Szilveszter). In altre lingue si parla piuttosto - naturalmente come termine tradotto - di "ultima sera dell'anno vecchio" o anche di "notte vecchia".


Verso l'alto