Festa di San Valentino – conta solo l‘amore


 

 

Ulteriori informazioni interessanti e divertenti sulla Giornata di San Valentino? Cliccate i titoli che vi interessano e godetevi la lettura.

 

 

Chi l’ha inventata?



Molti affermano che la Festa di San Valentino è stata inventata da Fleurop. Ma ciò non può essere vero, perché la festività conta ben più di 2000 anni. Furono infatti gli antichi Romani i primi a celebrare la “giornata dell’amore”, e precisamente per ben tre giorni, dal 13 al 15 febbraio, organizzando per l’occasione perfino una lotteria dell’amore.
Ma l’avvento del cristianesimo pose fine alla licenziosa lotteria, che all’improvviso fu sostituita con l’estrazione a sorte di nomi di santi da prendere come modello di vita. L’idea, comprensibilmente, non piacque molto. Inoltre la Chiesa dedicò tale data a San Valentino, perché nel frattempo erano stati introdotti gli onomastici e il 14 febbraio si commemorava la data del martirio di San Valentino. Fortunatamente, più tardi la ricorrenza fu riassociata all’inneggiatissimo amore. Oggi la Festa di San Valentino è diffusa in tantissime parti del mondo e dappertutto sono in primo piano i fiori.

Un affettuoso pensiero per il proprio tesoro? Per accedere allo Shop, cliccare QUI

 

Cosa c’entra la Giornata di San Valentino con il “Parlamento degli uccelli”?

Magari gli antichi Romani hanno inventato la “Giornata dell’amore” e la Chiesa l’ha trasformata nella “Giornata di San Valentino”. Però questa ricorrenza è diventata veramente popolare soltanto nel 1383, nell’area linguistica anglosassone. Fu infatti proprio alla corte di Riccardo II d’Inghilterra che ebbero luogo i primi festeggiamenti per San Valentino. Per l’occasione, lo scrittore inglese Geoffrey Chaucer aveva creato il poema “Parlement of Foules” (Il parlamento degli uccelli). Nei suoi versi, il poeta descrive come nella Giornata di San Valentino gli uccelli si radunino per chiedere alla Natura, “vicaria di Dio”, di far incontrare a ognuno una compagna o un compagno. L’idea della Giornata di San Valentino fu accolta con vivo entusiasmo dalle cerchie aristocratiche. Ma anche nella borghesia si diffuse tra le coppie, a partire dal XV secolo, l’usanza di scambiarsi piccoli doni o poesie. Nel XIX secolo divennero poi di moda le cartoline di San Valentino. La festa fu importata negli USA dagli emigranti inglesi e raggiunse dopo o la 2a guerra mondiale, con i soldati statunitensi, la Germania occidentale. Nel 1950 si svolse a Norimberga il primo ballo di San Valentino e da qui prese piede anche la consuetudine dei reciproci omaggi floreali tra innamorati.

Le nostre proposte con tanto charme sono visionabili QUI

Rosso? Sta per flirt, innamoramento, amore ed è semplicemente sexy



Voglia di flirtare? In balia di una bella cotta? O perdutamente innamorati? Allora, per San Valentino il vostro colore è il rosso. Questo colore simboleggia amore e passione, ma anche potere e magnificenza. Per la sua importanza, al rosso è stata attribuita molto presto una definizione propria nello sviluppo della maggior parte delle lingue, subito dopo la distinzione linguistica di luce e buio. Nelle religioni antiche si impiegavano dei panni rossi per combattere le malattie e il malocchio. In politica, con il colore rosso si dimostrava potere: i tessuti rossi erano riservati esclusivamente a dignitari di alto rango. Ma anche oggi il rosso è interprete di molti significati positivi. In Cina, per esempio, è simbolo di fortuna, ricchezza e gioia. Negli sposalizi tradizionali cinesi, la sposa indossa un abito rosso, e quando nasce un bambino i vicini portano ai felici neo-genitori delle uova rosse come auspicio di felicità e benessere. Nella lingua russa, le due espressioni per “rosso” e “bello” hanno la stessa radice. Inoltre, oggigiorno il rosso rappresenta tutto ciò che è prezioso e caro (basta pensare alla Ferrari). In alcune zone africane, invece, il rosso è considerato il colore della vita. Per questo motivo, in alcune regioni dell’Africa centrale si usa spalmarsi con ocra rossa per stimolare la forza vitale.

E adesso: voglia di una dichiarazione d’amore rosso fuoco? Per accedere allo Shop, cliccare QUI

Per scoprire il significato dei principali colori, cliccare QUI

MyBouquet? Il vaso magico di Fleurop



12 rose? Meglio 66? O magari 140? Se vi chiedete quale effetto possa fare un certo numero di rose nel vaso, grazie alla funzione MyBouquet, integrata nel filtro di ricerca su www.fleurop.ch, avete la possibilità di constatare il risultato. Azionando l’apposito cursore, potete aggiungere e togliere a piacere fiore per fiore nel vaso virtuale in modo da poter giudicare l’impressione ottica complessiva del vostro mazzo. Il vaso può accogliere da 1 a 140 rose e il tutto funziona per le rose nei colori più richiesti, ovvero rosso, giallo, bianco, arancione e rosa.



Voglia di sperimentare,MyBouquet e di entusiasmare il proprio tesoro? Allo Shop si accede QUI

Consigli per la cura delle rose: QUI

Tra cuscini e lenzuola: racconti romantici



Nella precedente edizione di San Valentino vi abbiamo chiesto di raccontarci le storie più travolgenti vissute tra cuscini e lenzuola. Ci sono pervenuti molti racconti originali e toccanti, nella maggior parte dei casi storie romantiche. Ecco alcuni assaggi in tono originale:

“Non mi scorderò mai della notte trascorsa con mio marito in tenda, circondati dalla neve. Abbiamo indossato scalferotti e mutande lunghe, avvolgendoci in tonnellate di coperte.”

“Ricorderò per sempre come, mentre io dormivo, il mio compagno ha decorato il letto con petali di rose, ha acceso le candele e mi ha svegliato con in mano il vassoio della colazione. È seguita una proposta di matrimonio (che ovviamente ho accettato).”

“Ero febbricitante, mi mancavano le forze ed ero rannicchiata sotto le coperte stringendo tra le braccia un orsacchiotto di peluche, quando è rientrato il mio ragazzo. Mi ha portato una tazza della mia tisana preferita e un bellissimo mazzo di fiori. Poi si è accoccolato vicino a me sussurrandomi quanto mi amasse e quanto desiderasse trascorrere il resto della sua vita al mio fianco.”

Non tutti però erano disposti a svelare la loro storia più bella: “PSSSTTTTT, questo non posso raccontarlo. A buon intenditor... poche parole bastano.”

Magari ora avete voglia di una romantica storia fiorita per San Valentino? Per accedere allo shop cliccare QUI

ZPer leggere “Ti amo” in 100 lingue cliccare QUI

Tra cuscini e lenzuola: storie buffe

Come dimostra il nostro sondaggio dello scorso anno, ci si ricorda volentieri anche delle situazioni divertenti accadute tra cuscini e lenzuola.

Ecco qualche esempio.

“Quando ho dormito per la prima volta dal mio ragazzo, il mattino il suo cane venne ad annusarmi. Essendo ancora addormentata, credevo fosse il mio tesoro e mi sono lamentata del suo alito cattivo…”

“Una volta ci colsero in flagrante in una camera d’albergo: la malcapitata era la cameriera ai piani, entrata senza bussare. Dallo spavento si è coperta il volto con le mani!”

E non da ultimo una storia davvero esilarante: “Alle due del mattino, il mio compagno ed io ci stavamo finalmente addormentando. In quel momento dall’appartamento sopra il nostro si udirono scricchiolii ritmici e colpi contro la parete… a cui dopo qualche istante fece seguito un sonoro “yehaaaaa!!” Svanita la sonnolenza, abbiamo iniziato a ridere di gusto. Credo che con quella risata abbiamo bruciato più calorie noi che quelli del piano di sopra. Da quel “yehaaaaa” ogni tanto non posso fare a meno di pensare al partner della mia vicina nelle vesti di un cowboy con tanto di lasso e cappello.”


Alito cattivo? Gaffe? Altre situazioni imbarazzanti?
Noi possediamo un rimedio floreale per ogni evenienza QUI

Tra cuscini e lenzuola: storie con animali domestici



Non sempre i protagonisti delle più belle storie tra cuscini e lenzuola sono gli esseri umani. Il nostro sondaggio dimostra che spesso e volentieri a farla da padroni sono cani e gatti. Ecco alcuni esempi:

“Il colmo è condividere il letto con i propri gatti per poi rendersi conto che uno di loro russa più del proprio partner.”

“Ogni tanto la mia gatta Lilo ha voglia di godersi il tepore del mio letto. Allora alzo la coperta e lei salta dentro. Una volta al calduccio si gira per mettere la sua testolina molto vicina al mio viso. Apro il palmo della mano e lei vi appoggia sopra le due zampette anteriori. Quando è contenta, comincia a fare le fusa.”

Oppure: “Per qualche giorno, ci siamo presi cura del cane dei nostri amici. Poiché mia moglie era più veloce di me a svestirsi si è coricata un attimo prima. Con nostro grande stupore il cane ha spiccato un enorme balzo prendendo il mio posto al suo fianco. Dopodiché non c’è stato verso per farlo scendere dal letto e quindi abbiamo trascorso una fredda notte invernale scaldandoci con la sua bella pelliccia!”

Avete un concetto di romanticismo leggermente diverso per la giornata di San Valentino? Per farsi ispirare dalle nostre tentazioni cliccare QUI

Proposta d’amore sulla torre Eiffel e… una conveniente dimenticanza



Per Fleurop, attiva in tutto il mondo, la giornata di San Valentino è sempre correlata a coinvolgenti storie d’amore. Per esempio, un fiorista partner di Parigi ha ricevuto l'ordine di fornire per San Valentino 101 rose rosse a gambo lungo sulla piattaforma superiore della torre Eiffel. Proprio qui un giovane uomo intendeva fare alla sua ragazza una romantica proposta di matrimonio. C'è mancato un pelo affinché il tutto non andasse a picco. Il fiorista arrivò puntuale sulla piattaforma. Ma all'improvviso mancò la corrente… e la giovane coppia, arrivata un po' più tardi, dovette farsi a piedi tutte le scale fino all'ultimo piano. La ragazza indossava delle scarpe con i tacchi a spillo, per cui l'uomo dovette appellarsi a tutta la propria forza di persuasione per convincerla a salire. Ma alla fine tutto è andato per il meglio!

Anche una ricorrenza di San Valentino dimenticata a volte può avere risvolti positivi. Ad esempio, il caso di un uomo che il 14 febbraio si è dimenticato di inviare fiori alla sua dolce metà. Questa si mostrò talmente delusa della dimenticanza che il sopraccitato non ha perso tempo: il giorno seguente ha chiamato Fleurop ordinando mazzi di fiori per i prossimi dieci anni!

Ordinare rose tramite il vaso magico MyBouquet? Per accedere allo shop cliccare QUI

I più bei testi d’accompagnamento per il giorno di San Valentino si possono consultare QUI